The measure is available in the following languages:

           LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE

 

Entrata in vigore il 4 dicembre 1982 dalla 5a Sessione della V Assemblea  azionale del popolo

 

PROEMIO 

(Cultura cinese plurinazionale) La Cina è uno degli Stati del mondo che hanno una storia più estesa nel tempo. Il popolo cinese di ogni razza ha creato in comune una cultura luminosa e illuminante, e possiede una gloriosa tradizione rivoluzionaria.

 

(Cento anni di lotta) Dopo il 1840, la Cina feudale si è trasformata gradualmente in uno stato semi-coloniale e semi-feudale. Il popolo cinese ha combattuto una dopo l'altra eroiche battaglie per l'indipendenza dello stato, per la liberazione nazionale e per la democrazia-libertà.

 

(Un secolo di rivolgimenti) Nel XX secolo, sono avvenuti in Cina grandi mutamenti storici, che hanno sconvolto cielo e terra.

 

(d. Rivoluzione incompleta) La rivoluzione del 1911, guidata dal signor Sun Yatsen, eliminò il sistema imperiale feudale, instaurò la repubblica cinese. Ma il compito storico del popolo cinese, di opposizione all'imperialismo ed al feudalesimo, non venne ancora completato.

 

(Nasce la Cina popolare) Nel 1949, il partito comunista cinese, capeggiato da Mao Zedong, ha guidato il popolo cinese di ogni razza, dopo una lotta armata lunga e tortuosa, e altre forme di lotta, a rovesciare infine il dominio dell'imperialismo, del feudalesimo, del capitalismo burocratico, ad acquisire la grande vittoria della rivoluzione di nuova democrazia, a fondare la Repubblica popolare cinese (abbr. R.P.C.). Da allora, il popolo cinese ha preso in mano il potere dello stato, è diventato padrone dello stato.

 

(Realizzazioni dopo il 1949) Dopo che si è stabilita la R.P.C., nella società del nostro paese si è realizzata gradualmente la transizione dalla nuova democrazia al socialismo. Si è completata la riforma socialista della proprietà privata dei mezzi di produzione, è sparito il sistema di sfruttamento dell'uomo sull'uomo, si è affermato il sistema socialista. Si è consolidata e sviluppata la dittatura democratica popolare, in sostanza cioè la dittatura del proletariato, guidata dalla classe operaia e basata sull'alleanza operai-contadini. Il popolo cinese e l'armata popolare di liberazione della Cina hanno debellato l'aggressione, il sabotaggio e la provocazione armata di imperialismo ed egemonismo, hanno rinforzato la difesa nazionale. La costruzione economica ha conseguito grandiosi successi; ha preso forma un complesso industriale socialista indipendente e relativamente integrato, la produzione agricola si è notevolmente elevata. L'educazione, le scienze, la cultura si sono grandemente sviluppate; l'educazione ideologica socialista ha conseguito effetti evidenti. La vita della popolazione è relativamente migliorata.

 

(Direttrici per il successo) La vittoria della rivoluzione di nuova democrazia ed i successi del socialismo in Cina sono stati acquisiti dal popolo cinese di ogni razza, sotto la guida del partito comunista cinese, l'indirizzo del marxismo-leninismo-pensiero di Mao Zedong, attenendosi alla verità, rivedendo gli errori, debellando molte difficoltà e traversie. D'ora in avanti, il compito essenziale dello stato è di concentrare le forze per la modernizzazione socialista. Il popolo cinese di ogni razza, sotto la guida del partito comunista cinese, l'indirizzo del marxismo-leninismo-pensiero di Mao Zedong, attenendosi alla via socialista, continuerà a perfezionare ininterrottamente i vari ordinamenti socialisti, a sviluppare la democrazia socialista, ad irrobustire il sistema legale socialista, a contare sulle proprie forze e battersi duramente, a realizzare gradualmente la modernizzazione di industria, agricoltura, difesa nazionale, scienza-tecnologia, a costruire la Cina in modo che diventi uno stato socialista di sublime civiltà e sublime democrazia.

 

(Lotta di classe) In Cina, le classi sfruttatrici sono sparite in quanto classi, ma la lotta di classe continuerà ad esistere a lungo entro certi ambiti. Il popolo cinese deve lottare contro le influenze e gli elementi ostili, in Cina e all'estero, che osteggiano e sabotano il sistema socialista del nostro paese.

 

(Unione da completare) Taiwan è parte del territorio sacrosanto della R.P.C. Completare la grande opera dell'unione della patria é un obbligo sacrosanto dell'intero popolo cinese, compresi i compatrioti di Taiwan.

 

(Fronte unito) La costruzione socialista deve reggersi su operai, contadini e intellettuali, unire tutte le forze che è possibile unire. Nel lungo processo di rivoluzione e di costruzione, si è venuto intessendo un vasto fronte unito patriottico, guidato dal partito comunista cinese, al quale partecipano ciascun partito democratico e ciascuna associazione  popolare, e che comprende la totalità dei lavoratori socialisti ed i patrioti che sostengono il socialismo e l'unione della patria; questo fronte unito continuerà a consolidarsi e svilupparsi. La conferenza politico-consultiva del popolo cinese è l'organizzazione del fronte unito di vasta rappresentatività, che in passato ha svolto un'importante funzione storica, e d'ora in poi svolgerà una funzione ancora più importante nella vita politica e nella vita sociale dello stato e nelle attività di amicizia verso l'estero, nella lotta per una costruzione socialista modernizzata, e per la tutela dell'unione e dell'unità dello stato.

 

(Pluralità etnica) La R.P.C. è uno stato unitario plurinazionale foggiato in comune da ogni razza nell'intero paese. Rapporti di uguaglianza, unità, aiuto vicendevole tra le nazionalità si sono affermati e continueranno a rafforzarsi. Nella lotta per tutelare l'unità delle nazionalità ci si opporrà al grande nazionalismo, specie al grande nazionalismo han, e ci si opporrà anche al nazionalismo locale. Lo stato si impegna al massimo per promuovere la prosperità comune delle varie nazionalità nell'intero paese.

 

(Politica estera) I successi della rivoluzione e della costruzione della Cina sono inseparabili dall'appoggio dei popoli del mondo. L'avvenire della Cina è intimamente collegato all'avvenire del mondo. La Cina si attiene ad una politica estera indipendente-autonoma; si attiene ai cinque principi del vicendevole rispetto per la sovranità e l'integrità territoriale, della vicendevole non aggressione, della vicendevole non interferenza nella politica interna, del vicendevole vantaggio ugualitario, della coesistenza pacifica; sviluppa relazioni diplomatiche e scambi economico-culturali con ogni paese; si attiene all'opposizione contro imperialismo, egemonismo e colonialismo, al rafforzamento dell'unità con tutti i popoli del mondo, all'appoggio per la lotta giusta delle nazionalità oppresse e dei paesi in via di sviluppo per la conquista e la tutela dell'indipendenza nazionale e per lo sviluppo di un'economia nazionale; si impegna nel tutelare la pace del mondo e nel promuovere il progresso dell'umanità.

 

(o. La legge fondamentale) Questa costituzione sancisce in forma legale il risultato delle lotte del popolo cinese di ogni razza, determina il sistema essenziale dello stato, possiede la suprema efficacia legale. Il popolo di ogni razza nell'intero paese, tutti gli organi statali e le forze armate, ogni partito politico, ogni associazione sociale, ogni impresa-ente-organizzazione devono prendere la costituzione come criterio essenziale di attività; e inoltre incombe su tutti la responsabilità di tutelare la dignità della costituzione e di garantire l'applicazione della costituzione.

 

 

Capitolo 1 - PRINCIPI GENERALI

( Lo stato ed i suoi poteri)

 

Articolo 1. La Repubblica Popolare Cinese è uno stato socialista sotto la dittatura democratica popolare diretta dalla classe operaia e basata sull'alleanza degli operai e dei contadini. Il sistema socialista è il sistema di base della Repubblica popolare cinese. L’interruzione del sistema socialista da qualsiasi organizzazione o individuo è vietata.

 

Articolo 2.  Tutto il potere nella Repubblica popolare cinese appartiene al popolo.

Congresso Nazionale del Popolo e assemblee popolari locali ai vari livelli sono gli organi attraverso i quali il popolo esercita il potere statale. La gente gestisce gli affari di stato e gli affari economici, culturali e sociali attraverso vari canali e in vari modi, secondo la legge.

 

Articolo 3. Gli organi di Stato della Repubblica Popolare Cinese applicare il principio del centralismo democratico. Congresso Nazionale del Popolo e assemblee

popolari locali ai vari livelli sono costituiti attraverso elezioni democratiche.                     Sono responsabili per il popolo e soggette alla loro vigilanza. Tutti gli organi amministrativi, giudiziari e Procuratore dello Stato sono creati da assemblee popolari di cui sono responsabili e da cui sono controllati. La divisione di funzioni e competenze tra gli organi statali centrali e locali è guidata dal principio di libero sviluppo dall'iniziativa e dall'entusiasmo delle autorità locali sotto la guida unificata delle autorità centrali.

 

Articolo 4. Tutti i gruppi etnici della Repubblica popolare cinese sono uguali.                      Lo Stato protegge i diritti legittimi e gli interessi delle minoranze etniche e sostiene e sviluppa un rapporto di uguaglianza, unità e l'assistenza reciproca tra tutti i gruppi etnici della Cina. La discriminazione e l'oppressione di ogni gruppo etnico è vietata,

qualsiasi atto che mina l'unità dei gruppi etnici o istighi divisione è vietato. Lo Stato assiste le aree abitate da gruppi etnici minoritari per accelerare il loro sviluppo economico e culturale in base alle caratteristiche e alle esigenze dei vari gruppi minoritari etnici. L'autonomia regionale è praticata in aree in cui le persone di gruppi di minoranze etniche vivono in comunità compatte, in queste aree organi di autogoverno sono stabiliti per esercitare il potere di autonomia. Tutte le aree etniche autonome sono parte integrante della Repubblica popolare cinese. Tutti i gruppi etnici hanno la libertà di usare e sviluppare le proprie lingue parlate e scritte e per preservare o riformare i loro usi e costumi e abitudini.

 

Articolo 5. La Repubblica Popolare di Cina governa il paese secondo la legge e la rende un paese socialista governato dalla legge. Lo Stato sostiene l'uniformità e la dignità del sistema legale socialista. Non ci sono leggi o norme amministrative e dei

regolamenti locali possono contrasto con la Costituzione. Tutti gli organi dello Stato, le forze armate, tutti i partiti politici e le organizzazioni pubbliche e di tutte le imprese e le istituzioni devono rispettare la Costituzione e la legge. Tutti gli atti in violazione della Costituzione o della legge devono essere indagati. Nessuna organizzazione o individuo ha il privilegio di essere al di là della Costituzione o dalla legge.

 

( Ordinamento economico)

 

Articolo 6. La base del sistema economico socialista della Repubblica popolare cinese è socialista proprietà pubblica dei mezzi di produzione, vale a dire, la proprietà di tutto il popolo e la proprietà collettiva da parte delle persone che lavorano. Il sistema di proprietà pubblica socialista sostituisce il sistema di sfruttamento dell'uomo da parte dell'uomo, si applica il principio "da ciascuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo il suo lavoro". Nella fase primaria del socialismo, lo stato sostiene il sistema di base economico con la proprietà pubblica rimane forme dominanti e diversificata di lato lo sviluppo di proprietà a fianco, e sostiene il sistema di distribuzione in cui la distribuzione per lavorare rimane dominante e una varietà di modi di distribuzione coesistono.

 

Articolo 7. La proprietà statale dell'economia, vale a dire, l'economia socialista con la proprietà di tutto il popolo, è la forza trainante dell'economia nazionale. Lo Stato garantisce il consolidamento e la crescita della proprietà dello Stato nell'economia.

 

Articolo 8. organizzazioni economiche rurali collettive praticano il doppio livello sistema operativo che combina la gestione unificata con una gestione indipendente, con la famiglia a base di output-correlato sistema di responsabilità contrattuale come base. Varie forme di economia cooperativa nelle zone rurali, come produttori, di fornitura e di marketing, del credito e delle cooperative dei consumatori, appartengono al settore dell'economia socialista di proprietà collettiva da parte delle persone che lavorano. I lavoratori che sono membri di collettivi rurali economici abbiano il diritto, nei limiti previsti dalla legge, di coltivare appezzamenti di terreni agricoli e terreno collinare assegnato per il loro uso privato, impegnarsi nella produzione domestica laterale e allevare bestiame di proprietà privata. Le varie forme di economia cooperativa nelle città e nei paesi, come quelli nel settore artigianale, industriale, edile, dei trasporti, scambi commerciali e di servizi, appartengono tutti al settore dell'economia socialista di proprietà collettiva da parte delle persone che lavorano. Lo Stato protegge i diritti legittimi e gli interessi delle collettività urbane e rurali economiche e incoraggia, guida e aiuta la crescita dell'economia collettiva.

 

Articolo 9. Tutte le risorse minerali, acque, foreste, montagne, pascoli, terreni non reclamati, spiagge e altre risorse naturali sono di proprietà dello Stato, cioè di tutto il popolo, con l'eccezione delle foreste, montagne, pascoli, terreni e spiagge non reclamati che sono di proprietà di collettivi in conformità con la legge. Lo Stato assicura l'uso razionale delle risorse naturali e protegge gli animali rari e piante. Appropriazione o danneggiamento di risorse naturali da qualsiasi organizzazione o individuo con qualsiasi mezzo è vietata.

 

Articolo 10. Terreno nelle città è di proprietà dello Stato. Terreno in zone rurali e suburbane è di proprietà di collettivi ad eccezione di quelle porzioni che appartengono allo Stato in conformità con la legge, i siti delle case private e le trame di allevamento di terreni agricoli e terreno collinare sono di proprietà di collettivi.             Lo Stato può, nel pubblico interesse, la terra del caso o requisizione per il suo utilizzo in conformità con la legge, rendendo compensazioni. Nessuna organizzazione o individuo può appropriarsi, acquistare, vendere o cedere i terreni illegalmente in altri modi. Il diritto di utilizzo del terreno può essere trasferito in base alla legge. Tutte le organizzazioni e gli individui che utilizzano terra devono garantire il suo uso razionale.

 

Articolo 11. Individuale, privato e di altri non pubblici i settori dell'economia che esistono entro i limiti previsti dalla legge sono i principali componenti dell'economia di mercato socialista. Lo Stato protegge i diritti e gli interessi legittimi dei singoli, privati e altri non pubblici i settori dell'economia. Lo Stato incoraggia, sostiene e guida lo sviluppo dei settori non pubblici dell'economia, supervisiona esercizi e controlla i settori non pubblici dell'economia in conformità con la legge.

 

Articolo 12. La proprietà socialista pubblico è inviolabile. Lo Stato protegge la proprietà pubblica socialista. Appropriazione o danneggiamento di beni dello Stato o collettiva da parte di qualsiasi organizzazione o individuo con qualsiasi mezzo è vietata.

 

Articolo 13. La proprietà privata legittima dei cittadini è inviolabile. Lo Stato protegge a norma di legge il diritto dei cittadini di possedere ed ereditare la proprietà

privata. Lo Stato può, nel pubblico interesse, adeguato o requisizione di proprietà privata dei cittadini per il suo utilizzo in conformità con la legge, rendendo compensazioni.

 

Articolo 14. Lo Stato aumenta continuamente la produttività del lavoro, migliora i risultati economici e sviluppa le forze produttive, migliorando l'entusiasmo dei lavoratori, aumentando il loro livello di abilità tecnica, la diffusione della scienza e tecnologie avanzate, migliorare i sistemi di gestione economica e di funzionamento delle imprese e gestione, che istituisce il sistema socialista di responsabilità in varie forme e migliorare l'organizzazione del lavoro. Lo Stato esercita stretta economia e rifiuti combattimenti. Lo Stato propriamente distribuendole accumulo e di consumo, si occupa con gli interessi della collettività e l'individuo, nonché dello stato e, sulla base della produzione ampliato, migliora gradualmente la vita materiale e culturale del popolo. Lo Stato crea e migliora un sistema di sicurezza sociale che corrisponde al livello di sviluppo economico.

 

Articolo 15. Lo Stato esercita economia di mercato socialista. Lo Stato deve rafforzare la legislazione economica e migliorare il macro-controllo dell'economia. Lo Stato, in conformità con la legge, vietano le perturbazioni dell'ordine socio-economico da qualsiasi organizzazione o individuo.

 

Articolo 16. Le imprese statali hanno potere decisionale in materia di funzionamento e la gestione entro i limiti previsti dalla legge. Imprese di proprietà statale praticano la gestione democratica attraverso congressi dei lavoratori e del personale e in altri modi in conformità con la legge.

 

Articolo 17. Le organizzazioni collettive economici hanno potere decisionale nella conduzione delle attività economiche indipendenti, a condizione che rispettino le leggi in materia. Organizzazioni economiche collettive praticano una gestione democratica, eleggono e rimuovono il loro personale dirigente in conformità con la legge, e decidono sulle principali questioni riguardanti il funzionamento e la gestione.

 

Articolo 18. La Repubblica popolare cinese consente alle aziende straniere, degli altri enti economici stranieri e stranieri singoli ad investire in Cina e di entrare in varie forme di cooperazione economica con le imprese cinesi e altre organizzazioni economiche cinesi in conformità con la legge della Repubblica popolare cinese .

Tutte le imprese straniere, altre organizzazioni economiche straniere uniscono imprese straniere all'interno del territorio cinese rispettando la legge della Repubblica popolare cinese. I loro diritti legittimi e gli interessi sono protetti dalla legge della Repubblica popolare cinese.

 

( Politica culturale e sociale)

 

Articolo 19. Lo Stato si impegna allo sviluppo di educazione socialista e lavora per aumentare il livello scientifico e culturale di tutta la nazione. Lo Stato stabilisce e amministra le scuole di vario tipo, universalizza l'istruzione primaria obbligatoria

e promuove secondaria, professionale e superiore così come pre-scolastica. Lo state sviluppa strutture educative al fine di eliminare l'analfabetismo e fornire formazione

politica, scientifica, tecnica e professionale e dell'istruzione generale per i lavoratori, gli agricoltori, i funzionari statali e altre persone che lavorano. Incoraggia le persone a diventare educati attraverso lo studio indipendente. Lo Stato incoraggia le organizzazioni economiche collettive, le imprese statali e le istituzioni e altri settori della società per stabilire istituzioni educative di vario tipo in conformità con la legge.

Lo Stato promuove l'utilizzo a livello nazionale di Putonghua (linguaggio comune basato sulla pronuncia Pechino).

 

Articolo 20. Lo Stato promuove lo sviluppo delle scienze naturali e sociali, diffonde la conoscenza della scienza e della tecnologia, e loda e premia risultati conseguiti dalla ricerca scientifica e le innovazioni tecnologiche e invenzioni.

 

 

Articolo 21. Lo Stato sviluppa servizi medici e sanitari, promuove la medicina moderna e la medicina tradizionale cinese, incoraggia e sostiene la creazione di diverse strutture mediche e sanitarie da parte delle collettività rurali economici, imprese statali e le istituzioni e le organizzazioni di quartiere, e promuove attività per la salute e servizi igienicosanitari di un carattere di massa, il tutto per la tutela della salute delle persone. Lo stato sviluppa la cultura fisica e promuove le attività sportive di massa per migliorare la forma fisica del popolo.

 

Articolo 22. Lo Stato promuove lo sviluppo di servizi di arte e letteratura, la stampa, la radio e televisive, pubblicazione e distribuzione, biblioteche, musei, centri culturali e di altri organismi culturali che servono il popolo e il socialismo, e sponsorizza le attività culturali di massa. Lo Stato protegge i siti di interesse paesaggistico e storico, monumenti culturali e preziosi cimeli e altri oggetti significativi del patrimonio storico e culturale della Cina.

 

Articolo 23. Lo Stato addestra personale specializzato in tutti i campi che servono il

socialismo, amplia le schiere di intellettuali e crea le condizioni per dare piena portata al loro ruolo nella modernizzazione socialista.

 

Articolo 24. Lo Stato rafforza la costruzione della civiltà spirituale socialista attraverso la promozione dell'istruzione in alti ideali, etica, cultura generale, disciplina e della legalità, attraverso la promozione e la formulazione e il rispetto di regole di condotta e di impegni comuni da parte di varie sezioni della popolazione nelle aree urbane e zone rurali. Lo state propone le virtù civiche di amore per la patria, per il popolo, per il lavoro, per la scienza e per il socialismo. Conduce l'istruzione tra la gente in patriottismo e collettivismo, in internazionalismo e comunismo e nel materialismo dialettico e storico, per combattere le idee capitaliste decadenti, feudale

e altri.

 

Articolo 25. Lo Stato promuove la pianificazione familiare in modo che la crescita della popolazione può andare bene i piani di sviluppo economico e sociale.

 

Articolo 26. Lo Stato protegge e migliora l'ambiente in cui le persone vivono e l'ambiente ecologico. Previene e controlla i rischi di inquinamento e di altri pubblici. Lo Stato organizza e promuove il rimboschimento e la protezione delle foreste.

 

Articolo 27. Tutti gli organi Stato realizzano il principio di semplice ed efficiente amministrazione, il sistema di responsabilità per il lavoro e il sistema di formazione di funzionari e valutano le loro prestazioni al fine di migliorare costantemente la qualità del lavoro e l'efficienza e burocratismo combattimento. Tutti gli organi statali e funzionari devono fare affidamento sul sostegno del popolo, tenersi in stretto contatto con loro, ascoltare le loro opinioni e suggerimenti, accettare il loro controllo e fare del loro meglio per servirli.

 

Articolo 28. Lo Stato mantiene l'ordine pubblico e sopprime le attività criminali tradimento e altri che mettono in pericolo la sicurezza dello Stato, ma penalizza le attività criminali che mettono in pericolo la sicurezza pubblica e distruggere l'economia socialista, così come altre attività criminali, e punisce i criminali e le riforme.

 

(Forze armate)

 

Articolo 29. Le forze armate della Repubblica popolare cinese, appartengono al popolo. I loro compiti sono di rafforzare la difesa nazionale, resistere all'aggressione, difendere la patria, salvaguardare lavoro pacifico del popolo, partecipare alla ricostruzione nazionale, e fanno del loro meglio per servire il popolo. Lo stato rafforza la spirito rivoluzionario, l'ammodernamento e la regolarizzazione delle forze

armate al fine di aumentare la capacità di difesa nazionale.

 

(Ripartizione amministrativa)

 

Articolo 30. La divisione amministrativa della Repubblica popolare cinese, è la seguente: (1) Il paese è diviso in province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale; (2) Province e regioni autonome sono suddivise in prefetture autonome, contee, contee autonome e città, e (3) Le contee e delle contee autonome sono suddivise in comuni, comuni etnici, e le città. I comuni direttamente sotto il governo centrale e le altre grandi città sono divise in distretti e contee. Prefetture autonome sono suddivise in contee, contee autonome e città. Tutte le regioni autonome, le prefetture autonome e distretti autonomi sono aree etniche autonome.

 

Articolo 31. Lo Stato può stabilire speciali regioni amministrative in caso di necessità. I sistemi devono essere promosse in regioni amministrative speciali sono stabilite dalla legge emanata dal Congresso nazionale del popolo, alla luce delle condizioni specifiche.

 

(Stranieri in Cina)

 

Articolo 32.  La Repubblica popolare cinese protegge i diritti e gli interessi legittimi degli stranieri all'interno del territorio cinese; stranieri sul territorio cinese deve rispettare le leggi della Repubblica Popolare Cinese. La Repubblica Popolare Cinese può concedere asilo agli stranieri che ne fanno richiesta per motivi politici.

 

Capitolo II - DIRITTI E DOVERI FONDAMENTALI DEI CITTADINI

 

(Cittadinanza, diritti politici, libertà civili)

 

Articolo 33. Tutte le persone che detengono la cittadinanza della Repubblica popolare cinese sono cittadini della Repubblica popolare cinese. Tutti i cittadini della Repubblica popolare cinese sono uguali davanti alla legge. Lo Stato rispetta e garantisce i diritti umani. Ogni cittadino ha diritto ai diritti e al tempo stesso deve svolgere i compiti previsti dalla Costituzione e dalla legge.

 

 

Articolo 34. Tutti i cittadini della Repubblica popolare cinese, che hanno raggiunto l'età di 18 anni hanno diritto di voto e di eleggibilità, indipendentemente dallo stato etnica, razza, sesso, professione, background familiare, la fede religiosa, l'istruzione, lo stato di proprietà o la lunghezza di residenza, ad eccezione di persone private dei diritti politici a norma di legge.

 

Articolo 35. I cittadini della Repubblica popolare cinese godono della libertà di parola, di stampa, di riunione, di associazione, di corteo e di manifestazione.

 

Articolo 36. I cittadini della Repubblica popolare cinese godono della libertà di credo religioso. Nessun organo dello Stato, organizzazione pubblica o individuo può costringere i cittadini a credere o non credere in, qualsiasi religione, né possono

discriminare i cittadini che credono, o non credono in, qualsiasi religione. Lo Stato protegge le normali attività religiose. Nessuno può fare uso della religione per impegnarsi in attività che disturbano l'ordine pubblico, mettere in pericolo la salute dei cittadini o di interferire con il sistema educativo dello Stato. Enti religiosi e dei culti non sono soggetti ad alcuna dominazione straniera.

 

Articolo 37.  La libertà della persona di cittadini della Repubblica Popolare Cinese è inviolabile. Nessun cittadino può essere arrestato se non con l'approvazione o con decisione di un popolo procura o per decisione di un tribunale del popolo, e gli arresti devono essere effettuate da un organo di pubblica sicurezza. Detenzione illegale o privazione o limitazione della libertà dei cittadini della persona mediante altri mezzi sia proibito, e la ricerca della persona illegale dei cittadini è vietata.

 

Articolo 38.  La dignità personale dei cittadini della Repubblica popolare cinese è inviolabile. Insulto, diffamazione, falsa accusa o incriminazione falso nei confronti di cittadini con qualsiasi mezzo è vietata.

 

Articolo 39 Le residenze dei cittadini della Repubblica popolare cinese sono inviolabili. Ricerca illegale di, o l'intrusione ed il soggiorno di un cittadino è vietata.

 

Articolo 40 La libertà e la segretezza della corrispondenza dei cittadini della Repubblica popolare cinese, sono protetti dalla legge. Nessuna organizzazione o individuo può, per qualsiasi motivo, ledere la libertà dei cittadini e la privacy della corrispondenza, salvo nei casi in cui, per soddisfare le esigenze di sicurezza dello Stato o di indagine penale, di pubblica sicurezza o di organi Procuratore è permesso di censurare la corrispondenza ai sensi di procedure previste dalla legge.

 

Articolo 41. I cittadini della Repubblica Popolare Cinese hanno il diritto di criticare e dare suggerimenti in merito a qualsiasi organo dello Stato o funzionario. I cittadini hanno il diritto di apportare ai reclami relativi organi statali o oneri nei confronti di, o le esposizioni, di qualsiasi organo dello Stato o funzionario per violazione della legge o di inosservanza dei doveri, ma la fabbricazione o la distorsione dei fatti a scopo di diffamazione o di incriminazione falsa è proibito. L'organo Stato interessato deve fare i conti con denunce, accuse o le esposizioni presentate dai cittadini in maniera responsabile dopo aver accertato i fatti. Nessuno può sopprimere tali denunce, gli oneri e le esposizioni o ritorsioni contro i cittadini che li rende. I cittadini che hanno subito danni a causa della violazione dei loro diritti civili da qualunque organo dello Stato o funzionario ha diritto al risarcimento in conformità con la legge.

 

(Lavoratori e provvidenze sociali)

 

Articolo 42. I cittadini della Repubblica Popolare Cinese hanno il diritto e il dovere di lavorare. Attraverso vari canali, lo stato crea le condizioni per l'occupazione, aumenta la sicurezza e salute sul lavoro, migliora le condizioni di lavoro e, sulla base della produzione di espanso, aumenta la retribuzione per il lavoro e prestazioni sociali.             Il lavoro è una questione di onore per ogni cittadino che sia in grado di lavorare. Tutte le persone che lavorano in imprese di proprietà statale e in collettivi economici urbani e rurali devono affrontare il loro lavoro come i padroni del paese che sono.             Lo Stato promuove l'emulazione socialista del lavoro, e loda e premia modello e operai avanzati. Lo Stato incoraggia i cittadini a prendere parte a lavoro volontario.

Lo Stato fornisce la formazione professionale necessaria per i cittadini prima di essere impiegati.

 

Articolo 43. I lavoratori della Repubblica popolare cinese hanno il diritto di riposare.

Lo stato amplia strutture per il riposo e di recupero delle persone che lavorano e prescrive l'orario di lavoro e le vacanze per i lavoratori e il personale.

 

Articolo 44. Lo Stato applica il sistema di pensionamento per i lavoratori e il personale delle imprese e delle istituzioni e per i funzionari di organi dello Stato secondo la legge. Il sostentamento del personale in quiescenza è assicurata dallo Stato e della società.

 

Articolo 45. I cittadini della Repubblica Popolare Cinese ha il diritto di assistenza materiale da parte dello Stato e della società quando sono vecchi, malati o disabili. Lo stato sviluppa assicurazioni sociali, di assistenza sociale e servizi medici e sanitari che sono necessari per i cittadini di godere di questo diritto. Lo stato e la società garantire il sostentamento dei membri disabili delle forze armate, le pensioni alle famiglie dei martiri e dare un trattamento preferenziale alle famiglie dei militari. L'aiuto di Stato e società prendono accordi per il sostentamento di lavoro, e l'istruzione dei ciechi, dei cittadini sordomuti e altri portatori di handicap.

 

(Scuola, cultura, famiglia)

 

Articolo 46. I cittadini della Repubblica Popolare Cinese hanno il dovere e il diritto di ricevere un'istruzione. Lo Stato promuove la sviluppo a tutto tondo dei bambini e dei giovani, moralmente, intellettualmente e fisicamente.

 

Articolo 47. I cittadini della Repubblica popolare cinese hanno la libertà di impegnarsi nella ricerca scientifica, la creazione letteraria e artistica e altre attività culturali. Lo Stato incoraggia e assiste sforzi creativi favorevoli agli interessi delle persone che sono fatte da cittadini impegnati in materia di istruzione, scienza, tecnologia, letteratura, arte e altre attività culturali.

 

Articolo 48. Le donne nella Repubblica popolare cinese godono di diritti uguali agli uomini in tutte le sfere della vita, nella vita politica, economica, culturale, sociale e familiare. Lo Stato protegge i diritti e gli interessi delle donne, si applica il principio della parità di retribuzione per lo stesso lavoro per uomini e donne e treni e seleziona quadri tra le donne.

 

Articolo 49. Il matrimonio, la famiglia e la madre e il bambino sono protetti dallo Stato. Entrambi marito e moglie hanno il dovere di praticare la pianificazione familiare. I genitori hanno il dovere di allevare ed educare i figli minorenni, e bambini che hanno raggiunto la maggiore età hanno il dovere di sostenere e assistere

i loro genitori. Violazione della libertà di matrimonio è vietato. Maltrattamenti di anziani, donne e bambini è proibito.

 

Articolo 50.  La Repubblica popolare cinese protegge i diritti e gli interessi legittimi dei cittadini cinesi residenti all'estero e tutela i diritti e gli interessi legittimi di ritorno cinesi d'oltremare e dei membri della famiglia di cittadini cinesi residenti all'estero.

 

(Doveri dei cittadini)

 

Articolo 51. I cittadini della Repubblica popolare cinese, nell'esercizio delle loro libertà e dei diritti, non può violare gli interessi dello Stato, della società o della collettività, o su le libertà ei diritti legittimi degli altri cittadini.

 

Articolo 52.  E 'dovere dei cittadini della Repubblica popolare cinese salvaguardare l'unificazione del paese e l'unità di tutti i suoi gruppi etnici.

 

Articolo 53 I cittadini della Repubblica popolare cinese deve rispettare la Costituzione e la legge, mantenere segreti di stato, proteggere proprietà pubblica, la disciplina di lavoro e per cittadini e di rispetto dell'etica sociale.

 

Articolo 54. E 'dovere dei cittadini della Repubblica popolare cinese per salvaguardare la, l'onore di sicurezza e gli interessi della patria, non devono commettere atti pregiudizievoli per l'onore di sicurezza, e gli interessi della madrepatria.

 

 

Articolo 55. E' il sacro dovere di ogni cittadino della Repubblica popolare cinese difendere la patria e resistere all'aggressione. E 'il dovere d'onore dei cittadini della Repubblica Popolare Cinese a prestare il servizio militare ed unirsi alla milizia in conformità con la legge.

 

Articolo 56. E' dovere dei cittadini della Repubblica popolare cinese a pagare le tasse in conformità con la legge.

 

Capitolo III - ORGANISMI DELLO STATO

Sezione 1: Assemblea nazionale del popolo

 

Articolo 57. Il Congresso nazionale del popolo della Repubblica popolare cinese è il massimo organo del potere statale. Il suo corpo permanente è il Comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo.

 

Articolo 58. Il Congresso nazionale del popolo e del suo Comitato permanente esercitare il potere legislativo dello Stato.

 

Articolo 59. Il Congresso nazionale del popolo è composto da deputati eletti dalle province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale e regioni amministrative speciali e dei deputati eletti dalle forze armate. Tutti i gruppi

di minoranze etniche hanno diritto a un'adeguata rappresentanza. L'elezione dei deputati al Congresso nazionale del popolo è condotto dal Comitato Permanente del Congresso Nazionale del Popolo. Il numero dei deputati al Congresso nazionale del

popolo e la procedura della loro elezione sono stabilite dalla legge.

 

Articolo 60. Il Congresso nazionale del popolo è eletto per un periodo di cinque anni.

Il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo deve garantire il completamento di elezione dei deputati al Congresso del Popolo Nazionale successivi due mesi prima della scadenza del termine del mandato dell'attuale Congresso nazionale del popolo. In caso di circostanze eccezionali impediscono tale scelta, può essere rinviato e la durata del mandato dell'attuale Congresso nazionale del popolo ampliato dalla decisione di un voto di più di due terzi di tutti quelli del Comitato permanente della corrente Congresso nazionale del popolo. L'elezione dei deputati al

successivo Congresso nazionale del popolo deve essere completato entro un anno dopo la cessazione di tali circostanze eccezionali.

 

Articolo 61. Il Congresso nazionale del popolo si riunisce in seduta una volta l'anno ed è convocato dal suo Comitato permanente. Una sessione del Congresso nazionale del popolo può essere convocata in qualsiasi momento il comitato permanente lo ritenga necessario o quando più di un quinto dei deputati al Congresso nazionale del

popolo in modo da proporre. Quando il Congresso nazionale del popolo si riunisce, si elegge un presidio per condurre la sua sessione.

 

Articolo 62. Il Congresso nazionale del popolo esercita le funzioni ei poteri seguenti:

(1) Per modificare la Costituzione;

(2) Per controllare l'applicazione della Costituzione;

(3) ad adottare e modificare le leggi di base che disciplinano i reati, gli affari civili, gli organi dello Stato e di altre questioni;

(4) Per eleggere il presidente e il vice presidente della Repubblica popolare cinese;

(5) Per decidere in merito alla scelta del premier del Consiglio di Stato sulla nomina da parte del presidente della Repubblica popolare cinese, e sulla scelta del vice premier, consiglieri di Stato, i ministri responsabili dei ministeri o commissioni, il revisore generale e il segretario generale del Consiglio di Stato sulla nomina da parte del premier;

(6) Per l'elezione del presidente della Commissione militare centrale e, su nomina da parte del presidente, di decidere in merito alla scelta di tutti gli altri membri della Commissione Militare Centrale;

(7) Per eleggere il presidente della Corte Suprema del Popolo;

(8) Per eleggere il procuratore generale della Procura Suprema del Popolo;

(9) Per esaminare e approvare il piano nazionale per lo sviluppo economico e sociale e la relazione sulla sua attuazione;

(10) Per esaminare e approvare il bilancio dello Stato e la relazione sulla sua attuazione;

(11) Per modificare o annullare le decisioni inappropriate del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo;

(12) di approvare l'istituzione di province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale;

(13) Per decidere in merito alla creazione di regioni amministrative speciali ei sistemi istituiti da lì;

(14) Per decidere su questioni di guerra e pace, e

(15) Per esercitare le altre funzioni e poteri come il più alto organo del potere statale dovrebbe esercitare.

 

Articolo 63. Il Congresso nazionale del popolo ha il potere di rimuovere dalla carica i seguenti persone:

(1) Il presidente ed il vice presidente della Repubblica popolare cinese;

(2) Il premier, vice primi ministri, consiglieri di Stato, i ministri responsabili dei ministeri o commissioni, il revisore generale e il segretario generale del Consiglio di Stato;

(3) Il presidente della Commissione militare centrale e gli altri membri alla Commissione;

(4) Il Presidente della Corte Suprema del Popolo, e

(5) Il procuratore generale della Procura Suprema del Popolo.

 

Articolo 64. Emendamenti alla Costituzione sono proposte dal comitato permanente del Congresso nazionale del popolo o da più di un quinto dei deputati al Congresso nazionale del popolo e adottato con un voto di più di due terzi di tutti i deputati a il Congresso. Le leggi e le deliberazioni sono adottate con il voto di più della metà di tutti i deputati al Congresso nazionale del popolo.

 

Articolo 65. Il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo si compone dei seguenti elementi: Il presidente; I vice-presidenti; Il segretario generale, e I membri. I gruppi minoritari etnici hanno il diritto di un'adeguata rappresentanza nel Comitato Permanente del Congresso Nazionale del Popolo. Congresso Nazionale del Popolo elegge, e ha il potere di richiamare, membri del Comitato permanente. Nessuno del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo resta in carica in qualsiasi degli organi amministrativi, giudiziari o di Procuratore dello Stato.

 

Articolo 66. Il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo è eletto per lo stesso periodo come il Congresso Nazionale del Popolo, ma esercita le sue funzioni ed i poteri fino a quando un nuovo Comitato permanente è eletto dal Congresso del Popolo successivi Nazionale. I presidenti e vice presidente del comitato permanente è servire non più di due mandati consecutivi.

 

Articolo 67 Il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo esercita le funzioni ei poteri seguenti:

(1) Per interpretare la Costituzione e supervisionare la sua attuazione;

(2) ad adottare e modificare le leggi, con l'eccezione di quelli che dovrebbero essere emanate dal Congresso nazionale del popolo;

(3) Al fine di completare e modificare in parte, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione, le leggi emanate dal Congresso nazionale del popolo, a condizione che i principi di base di queste leggi non sono rispettate;

(4) Per interpretare le leggi;

(5) Per esaminare e approvare, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione, aggiustamenti parziali al piano nazionale di sviluppo economico e sociale e per il bilancio dello Stato che si rivelassero necessarie, nel corso della loro attuazione; (6) Per sorvegliare i lavori del Consiglio di Stato, la Commissione Militare Centrale, Corte Suprema del Popolo e il Popolo Suprema Procura;

(7) Per annullare tali norme amministrative e regolamentari, decisioni e ordinanze del Consiglio di Stato che in contrasto con la Costituzione o dalla legge;

(8) Per annullare tali regolamenti locali o decisioni degli organi del potere statale di province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale che in contrasto con la Costituzione, la legge o le norme amministrative e regolamentari;

(9) Per decidere, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione, sulla scelta dei ministri incaricati dei ministeri o commissioni, il revisore generale o il segretario generale del Consiglio di Stato sulla nomina da parte del premier del Consiglio di Stato; (10) Per decidere, su designazione del presidente della Commissione militare centrale, sulla scelta degli altri membri della commissione, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione;

(11) di nominare o revocare, su proposta del presidente della Corte Suprema del Popolo, i vice presidenti e dei giudici della Corte Suprema del Popolo, membri del Comitato Giudiziario e il presidente della Corte militare;

(12) di nominare o revocare, su proposta del procuratore generale della Popolare Suprema Procura, il vice procuratori generali e procuratori della Repubblica popolare Suprema Procura, i membri del suo comitato Procuratore e il procuratore capo della Difesa della Procura, e di approvare la nomina o la revoca dei procuratori delle principali procure del popolo di province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale;

(13) Per decidere in merito alla nomina o il richiamo dei rappresentanti plenipotenziari all'estero;

(14) Per decidere in merito alla ratifica o abrogazione dei trattati e degli accordi importanti conclusi con gli Stati esteri;

(15) Per i sistemi di Istituto di titoli e gradi per il personale militare e diplomatiche e di altri titoli specifici e gradi;

(16) Per medaglie e titoli Istituto Statale d'onore e decide sulla loro conferimento;

(17) Per decidere in merito alla concessione delle indulgenze speciali;

(18) Per decidere, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione, la proclamazione dello stato di guerra in caso di un attacco armato contro il paese o in esecuzione degli obblighi derivanti dai trattati internazionali in materia di difesa comune contro l'aggressione;

(19) Per decidere la mobilitazione generale o mobilitazione parziale;

(20) Per decidere l'entrata in uno stato di emergenza in tutto il paese o in province, regioni autonome o municipalità direttamente sotto il governo centrale,

(21) Per esercitare le altre funzioni e poteri, come il Congresso nazionale del popolo può assegnare adesso.

 

Articolo 68. Il presidente del comitato permanente del Congresso nazionale del popolo dirige i lavori del comitato permanente e convoca le riunioni. I Vice Presidenti e il Segretario generale assiste il presidente nella sua opera. Il presidente, i vicepresidenti e il segretario generale costituiscono il Consiglio dei presidenti che gestisce l'importante giorno per giorno di lavoro del comitato permanente del Congresso nazionale del popolo.

 

Articolo 69. Il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo è responsabile del Congresso nazionale del popolo e riferisce del suo operato al Congresso.

 

Articolo 70. Il Congresso nazionale del popolo istituisce una Commissione degli Affari Etnici, un Comitato per la legge, un comitato finanziario e economico, l'istruzione, la scienza, la cultura e comitato per la sanità, una Commissione Affari Esteri, una Commissione degli Affari Cinesi all’Estero e altri comitati speciali necessarie. Questi comitati speciali lavorare sotto la direzione del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo, quando il Congresso non è in sessione. I comitati speciali esaminano, discutono e redigono fatture relative proposte di delibera e sotto la direzione del Congresso Nazionale del Popolo e del suo Comitato permanente.

 

Articolo 71. L'Assemblea Nazionale del Popolo e del suo comitato permanente può, qualora lo ritengano necessario, può nominare commissioni di inchiesta in domande specifiche e adottare risoluzioni pertinenti alla luce delle loro relazioni. Tutti gli organi dello Stato, enti pubblici e cittadini interessati sono tenuti a fornire le informazioni necessarie per le commissioni d'inchiesta quando conducono le indagini.

 

Articolo 72. I deputati al Congresso nazionale del popolo ei membri del suo Comitato permanente ha il diritto, secondo le procedure previste dalla legge, a presentare le fatture e proposte nell'ambito delle rispettive funzioni e poteri del Congresso Nazionale del Popolo e il suo Comitato permanente.

 

Articolo 73. I deputati al Congresso nazionale del popolo ei membri del suo Comitato permanente ha il diritto, durante le sessioni del Congresso e alle riunioni del Comitato, per rispondere alle domande, secondo le procedure previste dalla legge, al Consiglio di Stato o dei ministeri e commissioni nell'ambito del Consiglio di Stato, che devono rispondere alle domande in modo responsabile.

 

Articolo 74. Nessun deputato al Congresso nazionale del popolo può essere arrestato o posto sotto processo penale senza il consenso del Presidente della sessione corrente del Congresso nazionale del popolo o, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione, senza il consenso del suo permanente Comitato.

 

Articolo 75. I deputati al Congresso nazionale del popolo non può essere ritenuto legalmente responsabile per i loro interventi ei voti di cui le sue riunioni.

 

Articolo 76. I deputati al Congresso nazionale del popolo deve svolgere un ruolo esemplare nel rispetto del Costituzione e la legge e mantenere segreti di Stato e, in attività pubbliche, produzione e altri lavori, prestano assistenza all'esecuzione della Costituzione e della legge. I deputati al Congresso nazionale del popolo deve mantenere uno stretto contatto con le unità che li hanno eletti e con la gente, ascoltare e trasmettere le opinioni e le esigenze della gente e lavorare sodo per servirli.

 

 

Articolo 77. I deputati al Congresso nazionale del popolo sono soggetti al controllo da parte delle unità che li hanno eletti. Le unità elettorali hanno il potere, attraverso le procedure previste dalla legge, per ricordare che i deputati eletti.

 

Articolo 78. L'organizzazione e le procedure di lavoro del Congresso Nazionale del Popolo e il suo Comitato permanente sono stabilite dalla legge.

 

Sezione  II: Il presidente della Repubblica Popolare cinese.

 

Articolo 79. Il presidente e il vice presidente della Repubblica popolare cinese sono eletti dal Congresso nazionale del popolo. I cittadini della Repubblica popolare cinese, che hanno il diritto di votare e di candidarsi alle elezioni e che hanno raggiunto l'età di 45 anni sono eleggibili per l'elezione a presidente o vice presidente della Repubblica popolare cinese. La durata del mandato del presidente e del vice presidente della Repubblica popolare cinese è la stessa di quella del Congresso nazionale del popolo, ed essi servono non più di due mandati consecutivi.

 

Articolo 80. Il presidente della Repubblica popolare cinese, in applicazione delle decisioni del Congresso Nazionale del Popolo e del suo Comitato permanente, promulga leggi, nomina o rimuove il premier, vice primi ministri, consiglieri di Stato, i ministri responsabili dei ministeri o commissioni, i revisore generale e il segretario generale del Consiglio di Stato; conferisce medaglie di stato e titoli onorifici; ordini questioni di indulgenze speciali, proclama lo stato di emergenza, proclama uno stato di guerra, e gli ordini di mobilitazione problemi.

 

Articolo 81. Il presidente della Repubblica popolare cinese conduce affari di stato e riceve i rappresentanti diplomatici stranieri per conto della Repubblica popolare cinese e, in applicazione delle decisioni del Comitato permanente del Congresso

nazionale del popolo, nomina o richiama i rappresentanti plenipotenziari all'estero, e ratifica i trattati o accordi abroga e importanti conclusi con Stati esteri.

 

Articolo 82. Il vice presidente della Repubblica popolare cinese assiste il presidente nella sua opera. Il vice presidente della Repubblica popolare cinese può esercitare tali funzioni e poteri del presidente, come il presidente può affidare a lui.

 

Articolo 83. Il presidente e il vice presidente della Repubblica popolare cinese esercitare le loro funzioni e poteri fino a quando il nuovo presidente e il vice presidente eletto dal Congresso del Popolo successivi Nazionale assume l'incarico.

 

Articolo 84.  Nel caso in cui la carica di presidente della Repubblica popolare cinese si rende vacante, il vice presidente riesce alla carica di presidente. Nel caso in cui la carica di vice presidente della Repubblica popolare cinese si rende vacante, il Congresso nazionale del popolo elegge un nuovo presidente il vice di coprire il posto vacante. Nel caso in cui gli uffici sia del presidente e il vice presidente della Repubblica popolare cinese vacante,

il Congresso nazionale del popolo elegge un nuovo presidente e un nuovo vice presidente. Prima di tale elezione, il presidente del comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo è temporaneamente agisce in qualità di presidente della Repubblica popolare cinese.

 

Sezione 3: Il Consiglio degli Affari di stato

 

Articolo 85. Il Consiglio di Stato, vale a dire, il governo popolare centrale, della Repubblica popolare cinese è l'organo esecutivo del più alto organo del potere statale, ma è il massimo organo dell'amministrazione statale.

 

Articolo 86.  Il Consiglio di Stato si compone dei seguenti elementi:

Il premier;

Il vice premier;

I consiglieri di Stato;

I ministri responsabili dei ministeri;

I ministri responsabili delle commissioni;

Il revisore generale e Il segretario generale.

Il premier assume la responsabilità globale per i lavori del Consiglio di Stato.                 I ministri assumerà la responsabilità globale per il lavoro dei ministeri e commissioni. L'organizzazione del Consiglio di Stato è prescritto per legge.

 

Articolo 87.  La durata del mandato del Consiglio di Stato è la stessa di quella del Congresso nazionale del popolo. Il premier, vice premier e consiglieri di Stato deve servire non più di due mandati consecutivi.

 

Articolo 88.  Il premier dirige i lavori del Consiglio di Stato. Il vice premier e consiglieri di stato assistere il premier nel suo lavoro. Riunioni esecutive del Consiglio di Stato devono essere presenti il premier, il vice premier, i consiglieri di Stato e il segretario generale del Consiglio di Stato. Il premier convoca e presiede le riunioni dei dirigenti e riunioni plenarie del Consiglio di Stato.  

 

Articolo 89.  Il Consiglio di Stato esercita le funzioni nei poteri seguenti:

(1) Adottare misure amministrative, emanare norme amministrative e dei regolamenti e delle decisioni di emissione e gli ordini in conformità con la  Costituzione e la legge;

(2) presentare proposte al Congresso Nazionale del Popolo o il suo comitato permanente;

(3) Per formulare i compiti e le responsabilità dei ministeri e le commissioni del Consiglio di Stato, di esercitare una leadership unificata sul lavoro dei ministeri e le commissioni e per dirigere tutte le altre operazioni amministrative di carattere nazionale che non rientra nella competenza della i ministeri e le commissioni;

(4) Per esercitare una leadership unificata sul lavoro degli organi locali dell'amministrazione statale a vari livelli in tutto il paese, e di formulare la ripartizione dettagliata delle funzioni e dei poteri tra il governo centrale e gli organi dell'amministrazione statale di province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale;

(5) Per elaborare e attuare il piano nazionale per lo sviluppo economico e sociale e il bilancio dello Stato;

(6) Per dirigere e amministrare gli affari economici e sviluppo urbano e rurale;

(7) Per dirigere e amministrare gli affari di istruzione, la scienza, la cultura, la salute pubblica, la cultura fisica e alla pianificazione familiare;

(8) Per dirigere e amministrare gli affari civili, la pubblica sicurezza, amministrazione giudiziaria, la vigilanza e le altre questioni connesse;

(9) Per condurre gli affari esteri e concludere trattati e accordi con gli Stati esteri;

(10) Per dirigere e amministrare la costruzione della difesa nazionale;

(11) Per dirigere e amministrare gli affari riguardanti i gruppi etnici e di salvaguardare la parità di diritti delle minoranze etniche e il diritto di autonomia delle zone etniche autonome;

(12) Per tutelare i diritti e gli interessi legittimi dei cittadini cinesi residenti all'estero e proteggere i diritti e gli interessi legittimi di ritorno cinesi d'oltremare e dei membri della famiglia di cittadini cinesi residenti all'estero;

(13) Per modificare o annullare gli ordini inappropriati, direttive e regolamenti emanati dai ministeri o commissioni;

(14) Per modificare o annullare decisioni inappropriate e gli ordini emessi da organi locali dell'amministrazione statale a vari livelli;

(15) Per approvare la ripartizione geografica delle province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale, e di approvare la costituzione e ripartizione geografica delle prefetture autonome, contee, contee autonome e città;

(16) Per decidere in conformità della legge con l'entrata in uno stato di emergenza in alcune parti di province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale;

(17) Per esaminare e decidere le dimensioni degli organi amministrativi e, in conformità con la legge, di nominare o rimuovere funzionari amministrativi, la loro formazione, valutare le loro prestazioni e la ricompensa o punirli;

(18) Per esercitare le altre funzioni e poteri, come il Congresso Nazionale del Popolo o il suo comitato permanente può assegnarlo.

 

Articolo 90. I ministri responsabili di ministeri o commissioni del Consiglio di Stato sono responsabili per il lavoro dei loro rispettivi dipartimenti e convoca e presiede le riunioni ministeriali o assemblee generali ed esecutivi delle commissioni per discutere e decidere su questioni importanti nel lavoro della loro rispettivi dipartimenti. Gli ordini di emissione ministeri e commissioni, direttive e regolamenti di competenza dei loro rispettivi dipartimenti e in conformità con la legge e le regole amministrative e dei regolamenti, le decisioni e gli ordini emessi dal Consiglio di Stato.

 

Articolo 91. Il Consiglio di Stato istituisce un organo di controllo per la supervisione attraverso l'auditing le entrate e le spese di tutti i reparti sotto il Consiglio di Stato e dei governi locali a vari livelli, e le entrate e le spese di tutte le organizzazioni finanziarie e monetarie, le imprese e le istituzioni della stato. Sotto la direzione del premier del Consiglio di Stato, l'organo di controllo esercita autonomamente il proprio potere di controllo attraverso l'auditing in conformità della legge, salvo esservi ingerenza di qualsiasi altro organo di amministrazione o di qualsiasi organizzazione pubblica o individuo.

 

Articolo 92.  Il Consiglio di Stato è responsabile e le relazioni sul suo lavoro al Congresso nazionale del popolo o, quando il Congresso Nazionale del Popolo non è in sessione, al suo comitato permanente.

 

Sezione IV: La Commissione Militare Centrale

 

Articolo 93. La Commissione militare centrale della Repubblica popolare cinese dirige le forze armate del paese. La Commissione Militare Centrale è composto da quanto segue:

Il presidente;

I Vice Presidenti, e I membri.

Il presidente assume la responsabilità globale per il lavoro della Commissione Militare Centrale. Il mandato della Commissione militare centrale è la stessa di quella del Congresso nazionale del popolo.

 

Articolo 94.  Il presidente della Commissione militare centrale è responsabile del Congresso nazionale del popolo e del suo comitato permanente.

 

Sezione V: I Congressi della popolazione locale e di governo della popolazione locale a vari livelli

 

Articolo 95. Le persone appartenenti ai congressi e governi popolari sono stabiliti nelle province, i comuni direttamente sotto il governo centrale, contee, città,distretti comunali, comuni, comuni etnici e città. L'organizzazione di congressi popolari locali e i governi popolari locali ai diversi livelli è prescritto dalla legge. Organi di autogoverno sono stabiliti in regioni autonome, le prefetture autonome e province autonome. L'organizzazione e il funzionamento degli organi di autogoverno sono stabilite dalla legge in conformità con i principi fondamentali di cui alle sezioni Ⅴ e Ⅵ del capitolo III della Costituzione.

 

Articolo 96.  Congressi Popolari locali a vari livelli sono organi locali del potere statale. Congressi Popolari locali a e al di sopra del livello di contea di stabilire commissioni permanenti.

 

Articolo 97. I Rappresentanti di assemblee popolari delle province, i comuni direttamente sotto il governo centrale e le città divise in distretti sono eletti dalle assemblee popolari al livello immediatamente inferiore; deputati alle assemblee popolari delle contee, non le città divisa in quartieri, distretti municipali, municipi, comuni etnici e le città sono eletti direttamente dai loro collegi elettorali. Il numero dei deputati a congressi locali delle persone a vari livelli e le modalità della loro elezione sono stabilite dalla legge.

 

Articolo 98 La durata del mandato dei congressi popolari locali ai diversi livelli è di cinque anni.

 

Articolo 99. I Congressi Popolari locali a vari livelli, garantire il rispetto e l'attuazione della Costituzione e la legge e le regole amministrative e regolamentari

nei rispettivi settori amministrativi. Entro i limiti della loro autorità come prescritto dalla legge, adottare ed emanare risoluzioni ed esaminare e decidere sui piani di sviluppo economico locale e culturale e per lo sviluppo dei servizi pubblici. Congressi Popolari locali e al di sopra del livello di contea esamina e approva i piani di sviluppo economico e sociale e dei bilanci delle rispettive aree amministrative e di esame e approvazione delle relazioni sulla loro attuazione. Hanno il potere di modificare o annullare le decisioni inappropriate di loro proprie commissioni permanenti. Congressi popolari delle borgate etniche possono, nei limiti della loro autorità, come previsto dalla legge, adottare misure specifiche adatte alle caratteristiche dei gruppi etnici in questione.

 

Articolo 100. I congressi popolari delle province e dei comuni direttamente sotto il governo centrale e le commissioni permanenti possono adottare regolamenti locali, che non devono in contrasto con la Costituzione e le leggi e le norme amministrative

e regolamentari, e devono riferire tali normative locali al comitato permanente del Congresso nazionale del popolo per il record.

 

Articolo 101. I Congressi Popolari locali a loro rispettivi livelli eleggere, e hanno il potere di ricordare, governatori e vice governatori o sindaci e vicesindaci, o teste e Vice-capo di contee, distretti, comuni e città. Congressi Popolari locali a e al di sopra del livello di contea eletti, e hanno il potere di ricordare, presidenti dei tribunali popolari e procuratori capo di Procuratorati delle persone a livello corrispondente. L'elezione o richiamo di procuratori capo di Procuratorati delle persone devono essere segnalati ai procuratori capo delle procure del popolo al livello immediatamente superiore per la presentazione alle commissioni permanenti del assemblee popolari a livello corrispondente per l'approvazione.

 

Articolo 102. I  deputati a congressi del popolo delle province, i comuni direttamente sotto il governo centrale e le città divise in distretti sono soggetti al controllo da parte delle unità che li hanno eletti, deputati alle assemblee popolari delle contee, non le città divisa in distretti, distretti comunali, comuni, etniche comuni e le città sono soggetti a vigilanza da parte loro collegi elettorali. Le unità elettorali e circoscrizioni, che eleggono i deputati a congressi popolari locali a vari livelli, hanno il potere di richiamare i deputati, secondo le procedure previste dalla legge.

 

Articolo 103. Il comitato permanente di un locale del Popolo pari o superiore al livello di contea è composto da un presidente, vicepresidenti e membri, ed è responsabile e le relazioni sul suo lavoro al congresso del popolo al livello corrispondente. Congresso una popolazione locale pari o superiore al livello di contea elegge, e ha il potere di richiamare, membri del suo comitato permanente. Nessuno del comitato permanente di un locale del Popolo pari o superiore al livello di contea restano in carica in stato di organi amministrativi, giudiziari e Procuratore.

 

Articolo 104. Il comitato permanente di un locale del Popolo pari o superiore al livello di contea discute e delibera sulle principali questioni in tutti i settori di attività nella sua area amministrativa; supervisiona il lavoro del governo del popolo, tribunale del popolo e la Procura della gente al livello corrispondente; annulla decisioni inappropriate e gli ordini del governo del popolo al livello corrispondente; annulla risoluzioni non appropriato del Congresso del popolo al livello immediatamente inferiore, decide in merito alla nomina o la revoca di funzionari di organi dello Stato entro i limiti della sua autorità come prescritto dalla legge; quando il Congresso del popolo al livello corrispondente non è in sessione, ricorda singoli deputati al Congresso del popolo al livello immediatamente superiore e sceglie singoli deputati per coprire i posti vacanti in quella del Popolo.

 

Articolo 105. I  Governi Popolari locali a vari livelli sono gli organi esecutivi degli organi locali del potere statale e gli organi locali dell'amministrazione statale ai livelli corrispondenti. I Governatori, sindaci e capi di contee, distretti, comuni e città assumerà la responsabilità globale per i governi popolari locali a diversi livelli.

 

Articolo 106. La durata del mandato dei governi popolari locali a vari livelli è la stessa di quella di assemblee popolari ai livelli corrispondenti.

 

Articolo 107. I Governi Popolari locali a e al di sopra del livello di contea, nei limiti della loro autorità, come prescritto dalla legge, svolgere il lavoro amministrativo che riguarda l'economia, l'istruzione, la scienza, la cultura, la salute pubblica, cultura fisica, lo sviluppo urbano e rurale, finanza, civile affari, di pubblica sicurezza, affari etnici, amministrazione giudiziaria, la vigilanza e la pianificazione familiare nei rispettivi ambiti amministrativi; adottare decisioni ed ordini; nominare o di rimuovere funzionari amministrativi, la loro formazione, valutare le loro prestazioni e la ricompensa o punirli. I governi popolari di comuni, di comuni delle nazionalità e di borghi eseguono le delibere delle assemblee del popolo del proprio grado e le decisioni e le ordinanze degli organi amministrativi statali di gradi superiori, e gestiscono il lavoro amministrativo nel proprio territorio. I Governi popolari delle province e dei comuni direttamente sotto il governo centrale decide in merito alla costituzione e ripartizione geografica di comuni, comuni etnici, e le città.

 

Articolo 108. I Governi Popolari locali a e al di sopra del livello di contea dirigere l'attività dei loro servizi subordinati e dei governi delle persone ai livelli più bassi, e hanno il potere di modificare o annullare decisioni inappropriate dei loro servizi subordinati e dei governi del popolo a livelli più bassi.

 

Articolo 109. Gli organi di controllo sono stabiliti dai governi della popolazione locale al di sopra del livello di contea. Gli organi di controllo locali a vari livelli in modo indipendente esercitare il loro potere di controllo attraverso l'auditing in conformità con la legge e sono responsabili per il governo del popolo al livello corrispondente e per l'organo di controllo al livello immediatamente superiore.

 

Articolo 110. I Governi Popolari locali a vari livelli sono responsabili e riferiscono del loro operato ai congressi della gente ai livelli corrispondenti. I Governi Popolari locali a e al di sopra del livello di contea sono responsabili e riferiscono del loro operato alle commissioni permanenti del assemblee popolari ai livelli corrispondenti quando i congressi non sono in sessione. I Governi Popolari locali a vari livelli sono responsabili e riferiscono del loro operato agli organi statali di amministrazione al livello immediatamente superiore. I Governi Popolari locali a vari livelli in tutto il paese sono stati organi amministrativi sotto la guida unificata del Consiglio di Stato e sono subordinati ad esso.

 

Articolo 111. I comitati di residenti ed i comitati di villaggio, istituiti secondo aree residenziali di città e di campagne, sono organizzazioni di base autonome a carattere di massa. Il presidente e i membri dei comitati di residenti e dei comitati di contadini sono eletti dai residenti. I rapporti vicendevoli tra comitati di residenti o di villaggio e gli organi statali di base sono determinati dalla legge. I comitati di residenti ed i comitati di villaggio istituiscono comitati popolari di mediazione, di protezione della sicurezza e di sanità pubblica, che nella propria area residenziale si occupano di affari pubblici e di opere pubbliche, mediano le controversie civili, assistono nella tutela dell'ordine sociale, e inoltre si fanno interpreti, presso i governi popolari, delle opinioni, delle richieste e dei suggerimenti espressi dalle masse.

 

Sezione VI: Gli organi di auto-governo di aree etniche autonome

 

Articolo 112.  Gli organi di auto-governo di etnia aree autonome sono assemblee popolari ei governi popolari delle regioni autonome, le prefetture autonome e province autonome.

 

Articolo 113. Nelle assemblee del popolo di regioni autonome, circondari autonomi e distretti autonomi, oltre ai rappresentanti della nazionalità che esercita l'autonomia del territorio, è d'obbligo un numero appropriato di rappresentanti di altre nazionalità che risiedono nel territorio amministrativo. Tra i presidenti e vice presidente del comitato permanente del Congresso del popolo di una regione autonoma, prefettura o contea ci sarà uno o più cittadini del gruppo etnico o gruppi etnici che esercitano l'autonomia regionale nella zona interessata.

 

Articolo 114. Il presidente di una regione autonoma, il prefetto di una prefettura autonoma o il capo di una contea autonoma è un cittadino del gruppo etnico esercita l'autonomia regionale nella zona interessata.

 

Articolo 115. Gli organi di autogoverno delle regioni autonome, le prefetture e contee esercitare le funzioni ed i poteri degli organi locali di stato come specificato nella Sezione Ⅴ del capitolo III della Costituzione. Allo stesso tempo, essi esercitano il potere di autonomia nei limiti della loro autorità come prescritto dalla Costituzione, la Legge della Repubblica popolare cinese sulla autonomia regionale etnica e altre leggi e applicare le leggi e le politiche dello Stato, alla luce della situazione locale esistente.

 

Articolo 116.  Le assemblee del popolo delle località ad autonomia etnica hanno il diritto di definire regolamenti di autonomia e regolamenti settoriali in conformità con le caratteristiche politiche, economiche e culturali delle nazionalità del luogo.                       I regolamenti per l'esercizio di autonomia e di altri regolamenti distinti di regioni autonome sono presentati al Comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo per l'approvazione prima della loro entrata in vigore. Quelli di prefetture e contee autonome sono presentate alle commissioni permanenti del assemblee popolari delle province o regioni autonome per l'approvazione prima della loro entrata in vigore, e saranno comunicati al comitato permanente del Congresso nazionale del popolo per la registrazione.

 

Articolo 117.  Gli organi di auto-governo delle aree etniche autonome hanno il potere di autonomia nella gestione delle finanze delle loro aree. Tutti gli introiti derivanti alle zone etniche autonoma nell'ambito del sistema finanziario dello Stato devono essere gestiti e utilizzati dagli organi di autogoverno di queste zone per conto proprio.

 

Articolo 118. Gli organi di autonomia delle località ad autonomia etnica predispongono e amministrano con auto-decisione una costruzione economica di carattere locale, sotto la direzione del piano statale.

Lo stato è tenuto ad aver cura degli interessi locali delle località ad autonomia etnica, nello sfruttare le risorse naturali e nel costruire le imprese in località di autonomia etnica.

 

Articolo 119. Gli organi di auto-governo delle aree etniche autonome indipendentemente amministrare educativo, scientifico, culturale, della salute pubblica e degli affari cultura fisica nelle rispettive aree, proteggere e setacciare il patrimonio culturale  dei gruppi etnici e lavorare per un forte sviluppo di le loro culture.

Articolo 120.  Gli organi di auto-governo delle aree etniche autonome possono, in conformità con il sistema militare dello Stato e concrete esigenze locali e con l'approvazione del Consiglio di Stato, organizzare le forze di sicurezza locali pubblici per il mantenimento dell'ordine pubblico.

 

Articolo 121.  Nell'esercizio delle proprie funzioni, gli organi di autogoverno delle aree etniche autonome, nel rispetto delle norme relative all'esercizio di autonomia in quelle aree, utilizza la lingua parlata e scritta o le lingue in uso comune nella località.

 

Articolo 122.  Lo Stato fornisce finanziario, materiale e assistenza tecnica ai gruppi di minoranza etnica di accelerare il loro sviluppo economico e culturale. Lo Stato aiuta le aree etniche autonome formare un gran numero di quadri a vari livelli e di personale specializzato e operai specializzati delle varie professioni e mestieri da parte del gruppo etnico o gruppi etnici in quelle zone.

 

Sezione VII: Corti del popolo e procure del popolo

 

Articolo 123. I tribunali popolari della Repubblica popolare cinese sono gli organi giudiziari dello Stato.

 

Articolo 124. La Repubblica Popolare Cinese stabilisce Corte Suprema del Popolo e tribunali del popolo ai vari livelli locali, i tribunali militari e tribunali speciali per altre persone. La durata del mandato del presidente della Corte Suprema del Popolo è la stessa di quella del Congresso nazionale del popolo. Il presidente deve servire non più di due mandati consecutivi. L'organizzazione dei tribunali del popolo è prescritto

dalla legge.

 

Articolo 125.  I processi delle corti del popolo di regola sono tutti pubblici, tranne in circostanze speciali prescritte dalla legge. L'accusato ha diritto alla difesa.

 

Articolo 126.  I tribunali popolari esercitare il potere giudiziario indipendente, in conformità con le disposizioni di legge, e non sono soggetti a interferenze da qualsiasi organo di amministrazione, ente pubblico o individuo.

 

Articolo 127.  La corte suprema del popolo è il supremo organo giudiziario. La corte suprema del popolo sorveglia il lavoro giudiziario delle corti locali del popolo di ogni grado e delle corti speciali; le corti del popolo di grado superiore sorvegliano il lavoro giudiziario delle corti del popolo di grado inferiore.

 

Articolo 128. La Corte Suprema del Popolo è responsabile del Congresso nazionale del popolo e del suo comitato permanente. Le corti locali del popolo di ogni grado sono responsabili verso gli organi di potere statale che le hanno create.

 

Articolo 129. Le procure del popolo della Repubblica popolare cinese sono organi dello Stato per la supervisione legale.

 

Articolo 130. La Repubblica Popolare Cinese stabilisce Procura Suprema del Popolo e Procuratorati delle persone ai vari livelli locali, le procure militari e le procure speciali per altre persone. La durata del mandato del procuratore generale della Procura Suprema del Popolo è la stessa di quella del Congresso nazionale del popolo, il procuratore generale deve servire non più di due mandati consecutivi. L'organizzazione di Procuratorati gente è prescritto dalla legge.

 

Articolo 131. Le procure del popolo esercitano indipendentemente il potere di sorveglianza in conformità alle norme di legge, senza interferenze da parte di organi amministrativi, di organizzazioni sociali, di individui.

 

Articolo 132. La Procura Suprema del Popolo è il massimo organo Procuratore. Suprema del Popolo Procura dirige il lavoro di procure del popolo ai vari livelli locali e delle procure speciali per le persone. Procure della gente ai livelli più elevati dirigere il lavoro di coloro che a livelli più bassi.

 

Articolo 133. La Procura Suprema del Popolo è responsabile del Congresso nazionale del popolo e del suo Comitato permanente. Procure delle persone a vari livelli locali sono responsabili per gli organi del potere statale, che li ha creati e per Procuratorati delle persone ai livelli più elevati.

 

Articolo 134.  I cittadini di tutti i gruppi etnici hanno il diritto di utilizzare le lingue parlate e scritte di loro gruppi etnici in un procedimento giudiziario. I tribunali popolari e le procure della gente deve fornire la traduzione di una delle parti del procedimento giudiziario che non ha familiarità con le lingue parlate o scritte di uso comune nella località. In un settore in cui le persone di un gruppo di minoranza etnica vivere in una comunità compatta o dove un certo numero di gruppi etnici convivono,

udienze dovrebbe essere condotto nella lingua o nelle lingue di uso comune nella località, rinvii a giudizio, sentenze, avvisi e altri documenti devono essere scritte, in base alle esigenze reali, nella lingua o nelle lingue di uso comune nella località.

 

Articolo 135. Le corti del popolo, le procure del popolo e gli organi di pubblica sicurezza sono tenuti a trattare i casi penali con ripartizione di responsabilità, e integrandosi a vicenda, delimitandosi a vicenda, in modo da garantire una corretta ed efficace applicazione della legge.

 

 

Capitolo IV – La bandiera nazionale, l'inno nazionale, l'emblema nazionale e la capitale

 

Articolo 136. La bandiera nazionale della Repubblica popolare cinese è una bandiera rossa con cinque stelle. L'inno nazionale della Repubblica popolare cinese è

Marcia dei Volontari.

 

Articolo 137.  L'emblema nazionale della Repubblica popolare cinese è composta da un'immagine di Tian'anmen nel suo centro illuminato da cinque stelle e circondata da spighe di grano e una ruota dentata.

 

Articolo 138. La capitale della Repubblica Popolare Cinese è Pechino.

Trascina file per caricare
Trascina file per caricare
Trascina file per caricare

中华人民共和国宪法

(1982年12月4日第五届全国人民代表大会第五次会议通过 1982年12月4日全国人民代表大会公告公布施行 根据1988年4月12日第七届全国人民代表大会第一次会议通过的《中华人民共和国宪法修正案》、1993年3月29日第八届全国人民代表大会第一次会议通过的《中华人民共和国宪法修正案》、1999年3月15日第九届全国人民代表大会第二次会议通过的《中华人民共和国宪法修正案》和2004年3月14日第十届全国人民代表大会第二次会议通过的《中华人民共和国宪法修正案》修正) 

目  录   

     序 言

    第一章 总  纲

    第二章 公民的基本权利和义务

    第三章 国家机构

    第一节 全国人民代表大会

    第二节 中华人民共和国主席

    第三节 国务院

    第四节 中央军事委员会

    第五节 地方各级人民代表大会和地方各级人民政府

    第六节 民族自治地方的自治机关

    第七节 人民法院和人民检察院

    第四章 国旗、国歌、国徽、首都

     

序 言

    

中国是世界上历史最悠久的国家之一。中国各族人民共同创造了光辉灿烂的文化,具有光荣的革命传统。
一八四○年以后,封建的中国逐渐变成半殖民地、半封建的国家。中国人民为国家独立、民族解放和民主自由进行了前仆后继的英勇奋斗。
二十世纪,中国发生了翻天覆地的伟大历史变革。
一九一一年孙中山先生领导的辛亥革命,废除了封建帝制,创立了中华民国。但是,中国人民反对帝国主义和封建主义的历史任务还没有完成。
一九四九年,以毛泽东主席为领袖的中国共产党领导中国各族人民,在经历了长期的艰难曲折的武装斗争和其他形式的斗争以后,终于推翻了帝国主义、封建主义和官僚资本主义的统治,取得了新民主主义革命的伟大胜利,建立了中华人民共和国。从此,中国人民掌握了国家的权力,成为国家的主人。
中华人民共和国成立以后,我国社会逐步实现了由新民主主义到社会主义的过渡。生产资料私有制的社会主义改造已经完成,人剥削人的制度已经消灭,社会主义制度已经确立。工人阶级领导的、以工农联盟为基础的人民民主专政,实质上即无产阶级专政,得到巩固和发展。中国人民和中国人民解放军战胜了帝国主义、霸权主义的侵略、破坏和武装挑衅,维护了国家的独立和安全,增强了国防。经济建设取得了重大的成就,独立的、比较完整的社会主义工业体系已经基本形成,农业生产显著提高。教育、科学、文化等事业有了很大的发展,社会主义思想教育取得了明显的成效。
广大人民的生活有了较大的改善。
中国新民主主义革命的胜利和社会主义事业的成就,是中国共产党领导中国各族人民,在马克思列宁主义、毛泽东思想的指引下,坚持真理,修正错误,战胜许多艰难险阻而取得的。我国将长期处于社会主义初级阶段。国家的根本任务是,沿着中国特色社会主义道路,集中力量进行社会主义现代化建设。
中国各族人民将继续在中国共产党领导下,在马克思列宁主义、毛泽东思想、邓小平理论和“三个代表”重要思想指引下,坚持人民民主专政,坚持社会主义道路,坚持改革开放,不断完善社会主义的各项制度,发展社会主义市场经济,发展社会主义民主,健全社会主义法制,自力更生,艰苦奋斗,逐步实现工业、农业、国防和科学技术的现代化,推动物质文明、政治文明和精神文明协调发展,把我国建设成为富强、民主、文明的社会主义国家。
在我国,剥削阶级作为阶级已经消灭,但是阶级斗争还将在一定范围内长期存在。中国人民对敌视和破坏我国社会主义制度的国内外的敌对势力和敌对分子,必须进行斗争。
台湾是中华人民共和国的神圣领土的一部分。完成统一祖国的大业是包括台湾同胞在内的全中国人民的神圣职责。
社会主义的建设事业必须依靠工人、农民和知识分子,团结一切可以团结的力量。在长期的革命和建设过程中,已经结成由中国共产党领导的,有各民主党派和各人民团体参加的,包括全体社会主义劳动者、社会主义事业的建设者、拥护社会主义的爱国者和拥护祖国统一的爱国者的广泛的爱国统一战线,这个统一战线将继续巩固和发展。中国人民政治协商会议是有广泛代表性的统一战线组织,过去发挥了重要的历史作用,今后在国家政治生活、社会生活和对外友好活动中,在进行社会主义现代化建设、维护国家的统一和团结的斗争中,将进一步发挥它的重要作用。中国共产党领导的多党合作和政治协商制度将长期存在和发展。
中华人民共和国是全国各族人民共同缔造的统一的多民族国家。平等、团结、互助的社会主义民族关系已经确立,并将继续加强。在维护民族团结的斗争中,要反对大民族主义,主要是大汉族主义,也要反对地方民族主义。国家尽一切努力,促进全国各民族的共同繁荣。
中国革命和建设的成就是同世界人民的支持分不开的。中国的前途是同世界的前途紧密地联系在一起的。中国坚持独立自主的对外政策,坚持互相尊重主权和领土完整、互不侵犯、互不干涉内政、平等互利、和平共处的五项原则,
发展同各国的外交关系和经济、文化的交流;坚持反对帝国主义、霸权主义、殖民主义,加强同世界各国人民的团结,支持被压迫民族和发展中国家争取和维护民族独立、发展民族经济的正义斗争,为维护世界和平和促进人类进步事业而努力。
本宪法以法律的形式确认了中国各族人民奋斗的成果,规定了国家的根本制度和根本任务,是国家的根本法,具有最高的法律效力。全国各族人民、一切国家机关和武装力量、各政党和各社会团体、各企业事业组织,都必须以宪法为根本的活动准则,并且负有维护宪法尊严、保证宪法实施的职责。   

第一章 总

    

第一条. 中华人民共和国是工人阶级领导的、以工农联盟为基础的人民民主专政的社会主义
国家。                                                                                                        
社会主义制度是中华人民共和国的根本制度。禁止任何组织或者个人破坏社会主义制度。

 

第二条. 中华人民共和国的一切权力属于人民。
人民行使国家权力的机关是全国人民代表大会和地方各级人民代表大会。
人民依照法律规定,通过各种途径和形式,管理国家事务,管理经济和文化事业,管理社会事务。

 

第三条. 中华人民共和国的国家机构实行民主集中制的原则。
全国人民代表大会和地方各级人民代表大会都由民主选举产生,对人民负责,受人民监督。
国家行政机关、审判机关、检察机关都由人民代表大会产生,对它负责,受它监督。
中央和地方的国家机构职权的划分,遵循在中央的统一领导下,充分发挥地方的主动性、积极性的原则。

 

第四条. 中华人民共和国各民族一律平等。国家保障各少数民族的合法的权利和利益,维护和发展各民族的平等、团结、互助关系。禁止对任何民族的歧视和压迫,禁止破坏民族团结和制造民族分裂的行为。国家根据各少数民族的特点和需要,帮助各少数民族地区加速经济和文化的
发展。                                                                                                      

各少数民族聚居的地方实行区域自治,设立自治机关,行使自治权。各民族自治地方都是中华人民共和国不可分离的部分。
各民族都有使用和发展自己的语言文字的自由,都有保持或者改革自己的风俗习惯的自由。

 

第五条. 中华人民共和国实行依法治国,建设社会主义法治国家。
国家维护社会主义法制的统一和尊严。
一切法律、行政法规和地方性法规都不得同宪法相抵触。
一切国家机关和武装力量、各政党和各社会团体、各企业事业组织都必须遵守宪法和法律。
一切违反宪法和法律的行为,必须予以追究。
任何组织或者个人都不得有超越宪法和法律的特权。

 

第六条. 中华人民共和国的社会主义经济制度的基础是生产资料的社会主义公有制,即全民所有制和劳动群众集体所有制。社会主义公有制消灭人剥削人的制度,实行各尽所能、按劳分配的原则。
国家在社会主义初级阶段,坚持公有制为主体、多种所有制经济共同发展的基本经济制度,坚持按劳分配为主体、多种分配方式并存的分配制度。

 

第七条. 国有经济,即社会主义全民所有制经济,是国民经济中的主导力量。国家保障国有经济的巩固和发展。

 

第八条. 农村集体经济组织实行家庭承包经营为基础、统分结合的双层经营体制。农村中的生产、供销、信用、消费等各种形式的合作经济,是社会主义劳动群众集体所有制经济。参加农村集体经济组织的劳动者,有权在法律规定的范围内经营自留地、自留山、家庭副业和饲养自留畜。
城镇中的手工业、工业、建筑业、运输业、商业、服务业等行业的各种形式的合作经济,都是社会主义劳动群众集体所有制经济。
国家保护城乡集体经济组织的合法的权利和利益,鼓励、指导和帮助集体经济的发展。

 

第九条. 矿藏、水流、森林、山岭、草原、荒地、滩涂等自然资源,都属于国家所有,即全民所有;由法律规定属于集体所有的森林和山岭、草原、荒地、滩涂除外。
国家保障自然资源的合理利用,保护珍贵的动物和植物。禁止任何组织或者个人用任何手段侵占或者破坏自然资源。

 

第十条. 城市的土地属于国家所有。
农村和城市郊区的土地,除由法律规定属于国家所有的以外,属于集体所有;宅基地和自留地、自留山,也属于集体所有。
国家为了公共利益的需要,可以依照法律规定对土地实行征收或者征用并给予补偿。
任何组织或者个人不得侵占、买卖或者以其他形式非法转让土地。土地的使用权可以依照法律的规定转让。
一切使用土地的组织和个人必须合理地利用土地。

 

第十一条. 在法律规定范围内的个体经济、私营经济等非公有制经济,是社会主义市场经济的重要组成部分。
国家保护个体经济、私营经济等非公有制经济的合法的权利和利益。国家鼓励、支持和引导非公有制经济的发展,并对非公有制经济依法实行监督和管理。

 

第十二条. 社会主义的公共财产神圣不可侵犯。
国家保护社会主义的公共财产。禁止任何组织或者个人用任何手段侵占或者破坏国家的和集体的财产。

 

第十三条. 公民的合法的私有财产不受侵犯。
国家依照法律规定保护公民的私有财产权和继承权。
国家为了公共利益的需要,可以依照法律规定对公民的私有财产实行征收或者征用并给予补偿。

 

第十四条. 国家通过提高劳动者的积极性和技术水平,推广先进的科学技术,完善经济管理体制和企业经营管理制度,实行各种形式的社会主义责任制,
改进劳动组织,以不断提高劳动生产率和经济效益,发展社会生产力。
国家厉行节约,反对浪费。
国家合理安排积累和消费,兼顾国家、集体和个人的利益,在发展生产的基础上,逐步改善人民的物质生活和文化生活。
国家建立健全同经济发展水平相适应的社会保障制度。

 

第十五条. 国家实行社会主义市场经济。
国家加强经济立法,完善宏观调控。
国家依法禁止任何组织或者个人扰乱社会经济秩序。

 

第十六条. 国有企业在法律规定的范围内有权自主经营。
国有企业依照法律规定,通过职工代表大会和其他形式,实行民主管理。   

 

第十七条. 集体经济组织在遵守有关法律的前提下,有独立进行经济活动的自主权。
集体经济组织实行民主管理,依照法律规定选举和罢免管理人员,决定经营管理的重大问题。

 

第十八条. 中华人民共和国允许外国的企业和其他经济组织或者个人依照中华人民共和国法律的规定在中国投资,同中国的企业或者其他经济组织进行各种形式的经济合作。
在中国境内的外国企业和其他外国经济组织以及中外合资经营的企业,都必须遵守中华人民共和国的法律。它们的合法的权利和利益受中华人民共和国法律的保护。

 

第十九条. 国家发展社会主义的教育事业,提高全国人民的科学文化水平。
国家举办各种学校,普及初等义务教育,发展中等教育、职业教育和高等教育,并且发展学前教育。
国家发展各种教育设施,扫除文盲,对工人、农民、国家工作人员和其他劳动者进行政治、文化、科学、技术、业务的教育,鼓励自学成才。
国家鼓励集体经济组织、国家企业事业组织和其他社会力量依照法律规定举办各种教育事业。
国家推广全国通用的普通话。

 

第二十条. 国家发展自然科学和社会科学事业,普及科学和技术知识,奖励科学研究成果和技术发明创造。

 

第二十一条. 国家发展医疗卫生事业,发展现代医药和我国传统医药,鼓励和支持农村集体经济组织、国家企业事业组织和街道组织举办各种医疗卫生设施,开展群众性的卫生活动,保护人民健康。
国家发展体育事业,开展群众性的体育活动,增强人民体质。

 

第二十二条. 国家发展为人民服务、为社会主义服务的文学艺术事业、新闻广播电视事业、出版发行事业、图书馆博物馆文化馆和其他文化事业,开展群众性的文化活动。国家保护名胜古迹、珍贵文物和其他重要历史文化遗产。

 

第二十三条. 国家培养为社会主义服务的各种专业人才,扩大知识分子的队伍,创造条件,充分发挥他们在社会主义现代化建设中的作用。

 

第二十四条. 国家通过普及理想教育、道德教育、文化教育、纪律和法制教育,通过在城乡不同范围的群众中制定和执行各种守则、公约,加强社会主义精神文明的建设。
国家提倡爱祖国、爱人民、爱劳动、爱科学、爱社会主义的公德,在人民中进行爱国主义、集体主义和国际主义、共产主义的教育,进行辩证唯物主义和历史唯物主义的教育,反对资本主义的、封建主义的和其他的腐朽思想。

 

第二十五条. 国家推行计划生育,使人口的增长同经济和社会发展计划相适应。

 

第二十六条. 国家保护和改善生活环境和生态环境,防治污染和其他公害。
国家组织和鼓励植树造林,保护林木。

 

第二十七条. 一切国家机关实行精简的原则,实行工作责任制,实行工作人员的培训和考核制度,不断提高工作质量和工作效率,反对官僚主义。
一切国家机关和国家工作人员必须依靠人民的支持,经常保持同人民的密切联系,倾听人民的意见和建议,接受人民的监督,努力为人民服务。

 

第二十八条. 国家维护社会秩序,镇压叛国和其他危害国家安全的犯罪活动,制裁危害社会治安、破坏社会主义经济和其他犯罪的活动,惩办和改造犯罪分子。

 

第二十九条. 中华人民共和国的武装力量属于人民。它的任务是巩固国防,
抵抗侵略,保卫祖国,保卫人民的和平劳动,参加国家建设事业,努力为人民服务。
国家加强武装力量的革命化、现代化、正规化的建设,增强国防力量。

 

第三十条 中华人民共和国的行政区域划分如下:
 (一)全国分为省、自治区、直辖市;
 (二)省、自治区分为自治州、县、自治县、市;
 (三)县、自治县分为乡、民族乡、镇。
直辖市和较大的市分为区、县。自治州分为县、自治县、市。
自治区、自治州、自治县都是民族自治地方。

 

第三十一条. 国家在必要时得设立特别行政区。在特别行政区内实行的制度按照具体情况由全国人民代表大会以法律规定。

 

第三十二条. 中华人民共和国保护在中国境内的外国人的合法权利和利益,
在中国境内的外国人必须遵守中华人民共和国的法律。
中华人民共和国对于因为政治原因要求避难的外国人,可以给予受庇护的权利。

 

第二章 公民的基本权利和义务

    

第三十三条. 凡具有中华人民共和国国籍的人都是中华人民共和国公民。
中华人民共和国公民在法律面前一律平等。
国家尊重和保障人权。
任何公民享有宪法和法律规定的权利,同时必须履行宪法和法律规定的义务。

 

第三十四条. 中华人民共和国年满十八周岁的公民,不分民族、种族、性别、职业、家庭出身、宗教信仰、教育程度、财产状况、居住期限,都有选举权和被选举权;但是依照法律被剥夺政治权利的人除外。

 

第三十五条. 中华人民共和国公民有言论、出版、集会、结社、游行、示威的自由。

 

第三十六条. 中华人民共和国公民有宗教信仰自由。
任何国家机关、社会团体和个人不得强制公民信仰宗教或者不信仰宗教,不得歧视信仰宗教的公民和不信仰宗教的公民。
国家保护正常的宗教活动。任何人不得利用宗教进行破坏社会秩序、损害公民身体健康、妨碍国家教育制度的活动。
宗教团体和宗教事务不受外国势力的支配。

 

第三十七条. 中华人民共和国公民的人身自由不受侵犯。
任何公民,非经人民检察院批准或者决定或者人民法院决定,并由公安机关执行,不受逮捕。
禁止非法拘禁和以其他方法非法剥夺或者限制公民的人身自由,禁止非法搜查公民的身体。

 

第三十八条. 中华人民共和国公民的人格尊严不受侵犯。禁止用任何方法对公民进行侮辱、诽谤和诬告陷害。

 

第三十九条. 中华人民共和国公民的住宅不受侵犯。禁止非法搜查或者非法侵入公民的住宅。

 

第四十条. 中华人民共和国公民的通信自由和通信秘密受法律的保护。除因国家安全或者追查刑事犯罪的需要,由公安机关或者检察机关依照法律规定的程序对通信进行检查外,任何组织或者个人不得以任何理由侵犯公民的通信自由和通信秘密。

 

第四十一条. 中华人民共和国公民对于任何国家机关和国家工作人员,有提出批评和建议的权利;对于任何国家机关和国家工作人员的违法失职行为,有向有关国家机关提出申诉、控告或者检举的权利,但是不得捏造或者歪曲事实进行诬告陷害。
对于公民的申诉、控告或者检举,有关国家机关必须查清事实,负责处理。

任何人不得压制和打击报复。
由于国家机关和国家工作人员侵犯公民权利而受到损失的人,有依照法律规定取得赔偿的权利。

 

第四十二条. 中华人民共和国公民有劳动的权利和义务。
国家通过各种途径,创造劳动就业条件,加强劳动保护,改善劳动条件,并在发展生产的基础上,提高劳动报酬和福利待遇。
劳动是一切有劳动能力的公民的光荣职责。国有企业和城乡集体经济组织的劳动者都应当以国家主人翁的态度对待自己的劳动。国家提倡社会主义劳动竞赛,奖励劳动模范和先进工作者。国家提倡公民从事义务劳动。
国家对就业前的公民进行必要的劳动就业训练。

 

第四十三条. 中华人民共和国劳动者有休息的权利。
国家发展劳动者休息和休养的设施,规定职工的工作时间和休假制度。              

 

第四十四条. 国家依照法律规定实行企业事业组织的职工和国家机关工作人员的退休制度。退休人员的生活受到国家和社会的保障。

 

第四十五条. 中华人民共和国公民在年老、疾病或者丧失劳动能力的情况下,有从国家和社会获得物质帮助的权利。国家发展为公民享受这些权利所需要的社会保险、社会救济和医疗卫生事业。
国家和社会保障残废军人的生活,抚恤烈士家属,优待军人家属。
国家和社会帮助安排盲、聋、哑和其他有残疾的公民的劳动、生活和教育。

 

第四十六条. 中华人民共和国公民有受教育的权利和义务。
国家培养青年、少年、儿童在品德、智力、体质等方面全面发展。

 

第四十七条. 中华人民共和国公民有进行科学研究、文学艺术创作和其他文化活动的自由。国家对于从事教育、科学、技术、文学、艺术和其他文化事业的公民的有益于人民的创造性工作,给以鼓励和帮助。

 

第四十八条. 中华人民共和国妇女在政治的、经济的、文化的、社会的和家庭的生活等各方面享有同男子平等的权利。
国家保护妇女的权利和利益,实行男女同工同酬,培养和选拔妇女干部。

 

第四十九条. 婚姻、家庭、母亲和儿童受国家的保护。

夫妻双方有实行计划生育的义务。
父母有抚养教育未成年子女的义务,成年子女有赡养扶助父母的义务。
禁止破坏婚姻自由,禁止虐待老人、妇女和儿童。

 

第五十条. 中华人民共和国保护华侨的正当的权利和利益,保护归侨和侨眷的合法的权利和利益。

 

第五十一条. 中华人民共和国公民在行使自由和权利的时候,不得损害国家的、社会的、集体的利益和其他公民的合法的自由和权利。

 

第五十二条. 中华人民共和国公民有维护国家统一和全国各民族团结的义务。

 

第五十三条. 中华人民共和国公民必须遵守宪法和法律,保守国家秘密,爱护公共财产,遵守劳动纪律,遵守公共秩序,尊重社会公德。

 

第五十四条. 中华人民共和国公民有维护祖国的安全、荣誉和利益的义务,
不得有危害祖国的安全、荣誉和利益的行为。

 

第五十五条. 保卫祖国、抵抗侵略是中华人民共和国每一个公民的神圣职责。依照法律服兵役和参加民兵组织是中华人民共和国公民的光荣义务。

 

第五十六条 中华人民共和国公民有依照法律纳税的义务。

    

第三章 国家机构

 

第一节 全国人民代表大会

 

第五十七条. 中华人民共和国全国人民代表大会是最高国家权力机关。它的常设机关是全国人民代表大会常务委员会。

 

第五十八条. 全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会行使国家立法权。

 

第五十九条. 全国人民代表大会由省、自治区、直辖市、特别行政区和军队选出的代表组成。各少数民族都应当有适当名额的代表。
全国人民代表大会代表的选举由全国人民代表大会常务委员会主持。
全国人民代表大会代表名额和代表产生办法由法律规定。

 

第六十条. 全国人民代表大会每届任期五年。
全国人民代表大会任期届满的两个月以前,全国人民代表大会常务委员会必须完成下届全国人民代表大会代表的选举。如果遇到不能进行选举的非常情况,由全国人民代表大会常务委员会以全体组成人员的三分之二以上的多数通过,可以推迟选举,延长本届全国人民代表大会的任期。在非常情况结束后一年内,必须完成下届全国人民代表大会代表的选举。

 

第六十一条. 全国人民代表大会会议每年举行一次,由全国人民代表大会常务委员会召集。如果全国人民代表大会常务委员会认为必要,或者有五分之一以上的全国人民代表大会代表提议,可以临时召集全国人民代表大会会议。
全国人民代表大会举行会议的时候,选举主席团主持会议。

 

第六十二条 全国人民代表大会行使下列职权:
 (一)修改宪法;
 (二)监督宪法的实施;
 (三)制定和修改刑事、民事、国家机构的和其他的基本法律;
 (四)选举中华人民共和国主席、副主席;
 (五)根据中华人民共和国主席的提名,决定国务院总理的人选;根据国务院总理的提名,决定国务院副总理、国务委员、各部部长、各委员会主任、审计长、秘书长的人选;
(六)选举中央军事委员会主席;根据中央军事委员会主席的提名,决定中央军事委员会其他组成人员的人选;
 (七)选举最高人民法院院长;
 (八)选举最高人民检察院检察长;
 (九)审查和批准国民经济和社会发展计划和计划执行情况的报告;
 (十)审查和批准国家的预算和预算执行情况的报告;
 (十一)改变或者撤销全国人民代表大会常务委员会不适当的决定;
 (十二)批准省、自治区和直辖市的建置;
 (十三)决定特别行政区的设立及其制度;
 (十四)决定战争和和平的问题;
 (十五)应当由最高国家权力机关行使的其他职权。

 

第六十三条 全国人民代表大会有权罢免下列人员:
 (一)中华人民共和国主席、副主席;
 (二)国务院总理、副总理、国务委员、各部部长、各委员会主任、审计长、秘书长;
 (三)中央军事委员会主席和中央军事委员会其他组成人员;
 (四)最高人民法院院长;
 (五)最高人民检察院检察长。

 

第六十四条. 宪法的修改,由全国人民代表大会常务委员会或者五分之一以上的全国人民代表大会代表提议,并由全国人民代表大会以全体代表的三分之二以上的多数通过。
法律和其他议案由全国人民代表大会以全体代表的过半数通过。

 

第六十五条. 全国人民代表大会常务委员会由下列人员组成:
委员长,
副委员长若干人,
秘书长,
委员若干人。
全国人民代表大会常务委员会组成人员中,应当有适当名额的少数民族代表。
全国人民代表大会选举并有权罢免全国人民代表大会常务委员会的组成人员。
全国人民代表大会常务委员会的组成人员不得担任国家行政机关、审判机关和检察机关的职务。

 

第六十六条. 全国人民代表大会常务委员会每届任期同全国人民代表大会每届任期相同,它行使职权到下届全国人民代表大会选出新的常务委员会为止。
委员长、副委员长连续任职不得超过两届。

 

第六十七条. 全国人民代表大会常务委员会行使下列职权:
 (一)解释宪法,监督宪法的实施;
 (二)制定和修改除应当由全国人民代表大会制定的法律以外的其他法律;
 (三)在全国人民代表大会闭会期间,对全国人民代表大会制定的法律进行部分补充和修改,但是不得同该法律的基本原则相抵触;
 (四)解释法律;
 (五)在全国人民代表大会闭会期间,审查和批准国民经济和社会发展计划、国家预算在执行过程中所必须作的部分调整方案;
 (六)监督国务院、中央军事委员会、最高人民法院和最高人民检察院的工作;
 (七)撤销国务院制定的同宪法、法律相抵触的行政法规、决定和命令;
 (八)撤销省、自治区、直辖市国家权力机关制定的同宪法、法律和行政法规相抵触的地方性法规和决议;
 (九)在全国人民代表大会闭会期间,根据国务院总理的提名,决定部长、委员会主任、审计长、秘书长的人选;
 (十)在全国人民代表大会闭会期间,根据中央军事委员会主席的提名,决定中央军事委员会其他组成人员的人选;
 (十一)根据最高人民法院院长的提请,任免最高人民法院副院长、审判员、审判委员会委员和军事法院院长;
 (十二)根据最高人民检察院检察长的提请,任免最高人民检察院副检察长、检察员、检察委员会委员和军事检察院检察长,并且批准省、自治区、直辖市的人民检察院检察长的任免;
 (十三)决定驻外全权代表的任免;
 (十四)决定同外国缔结的条约和重要协定的批准和废除;
 (十五)规定军人和外交人员的衔级制度和其他专门衔级制度;
 (十六)规定和决定授予国家的勋章和荣誉称号;
 (十七)决定特赦;
 (十八)在全国人民代表大会闭会期间,如果遇到国家遭受武装侵犯或者必须履行国际间共同防止侵略的条约的情况,决定战争状态的宣布;
 (十九)决定全国总动员或者局部动员;
 (二十)决定全国或者个别省、自治区、直辖市进入紧急状态;
 (二十一)全国人民代表大会授予的其他职权。

 

第六十八条. 全国人民代表大会常务委员会委员长主持全国人民代表大会常务委员会的工作,召集全国人民代表大会常务委员会会议。副委员长、秘书长协助委员长工作。
委员长、副委员长、秘书长组成委员长会议,处理全国人民代表大会常务委员会的重要日常工作。

 

第六十九条. 全国人民代表大会常务委员会对全国人民代表大会负责并报告 工作。

 

第七十条. 全国人民代表大会设立民族委员会、法律委员会、财政经济委员会、教育科学文化卫生委员会、外事委员会、华侨委员会和其他需要设立的专门委员会。在全国人民代表大会闭会期间,各专门委员会受全国人民代表大会常务委员会的领导。
各专门委员会在全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会领导下,
研究、审议和拟订有关议案。

 

第七十一条. 全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会认为必要的时候,可以组织关于特定问题的调查委员会,并且根据调查委员会的报告,

作出相应的决议。
调查委员会进行调查的时候,一切有关的国家机关、社会团体和公民都有义务向它提供必要的材料。

 

第七十二条. 全国人民代表大会代表和全国人民代表大会常务委员会组成人员,有权依照法律规定的程序分别提出属于全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会职权范围内的议案。

 

第七十三条. 全国人民代表大会代表在全国人民代表大会开会期间,全国人民代表大会常务委员会组成人员在常务委员会开会期间,有权依照法律规定的程序提出对国务院或者国务院各部、各委员会的质询案。受质询的机关必须负责答复。

 

第七十四条. 全国人民代表大会代表,非经全国人民代表大会会议主席团许可,在全国人民代表大会闭会期间非经全国人民代表大会常务委员会许可,不受逮捕或者刑事审判。

 

第七十五条. 全国人民代表大会代表在全国人民代表大会各种会议上的发言和表决,不受法律追究。

 

第七十六条. 全国人民代表大会代表必须模范地遵守宪法和法律,保守国家秘密,并且在自己参加的生产、工作和社会活动中,协助宪法和法律的实施。
全国人民代表大会代表应当同原选举单位和人民保持密切的联系,听取和反映人民的意见和要求,努力为人民服务。

 

第七十七条. 全国人民代表大会代表受原选举单位的监督。原选举单位有权依照法律规定的程序罢免本单位选出的代表。

 

第七十八条. 全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会的组织和工作程序由法律规定。

 

第二节 中华人民共和国主席

 

第七十九条. 中华人民共和国主席、副主席由全国人民代表大会选举。
有选举权和被选举权的年满四十五周岁的中华人民共和国公民可以被选为中华人民共和国主席、副主席。
中华人民共和国主席、副主席每届任期同全国人民代表大会每届任期相同,连续任职不得超过两届。

 

第八十条. 中华人民共和国主席根据全国人民代表大会的决定和全国人民代表大会常务委员会的决定,公布法律,任免国务院总理、副总理、国务委员、各部部长、各委员会主任、审计长、秘书长,授予国家的勋章和荣誉称号,发布特赦令,宣布进入紧急状态,宣布战争状态,发布动员令。

 

第八十一条. 中华人民共和国主席代表中华人民共和国,进行国事活动,接受外国使节;根据全国人民代表大会常务委员会的决定,派遣和召回驻外全权代表,批准和废除同外国缔结的条约和重要协定。

 

第八十二条. 中华人民共和国副主席协助主席工作。
中华人民共和国副主席受主席的委托,可以代行主席的部分职权。

 

第八十三条. 中华人民共和国主席、副主席行使职权到下届全国人民代表大会选出的主席、副主席就职为止。

 

第八十四条. 中华人民共和国主席缺位的时候,由副主席继任主席的职位。
中华人民共和国副主席缺位的时候,由全国人民代表大会补选。
中华人民共和国主席、副主席都缺位的时候,由全国人民代表大会补选;在补选以前,由全国人民代表大会常务委员会委员长暂时代理主席职位。

 

第三节 国 务 院

 

第八十五条. 中华人民共和国国务院,即中央人民政府,是最高国家权力机关的执行机关,是最高国家行政机关。

 

第八十六条. 国务院由下列人员组成:
总理,
副总理若干人,
国务委员若干人,
各部部长,
各委员会主任,
审计长,
秘书长。
国务院实行总理负责制。各部、各委员会实行部长、主任负责制。
国务院的组织由法律规定。     

 

第八十七条. 国务院每届任期同全国人民代表大会每届任期相同。
总理、副总理、国务委员连续任职不得超过两届。                                                     

 

第八十八条 总理领导国务院的工作。副总理、国务委员协助总理工作。
总理、副总理、国务委员、秘书长组成国务院常务会议。
总理召集和主持国务院常务会议和国务院全体会议。

 

第八十九条. 国务院行使下列职权:
 (一)根据宪法和法律,规定行政措施,制定行政法规,发布决定和命令;
 (二)向全国人民代表大会或者全国人民代表大会常务委员会提出议案;
 (三)规定各部和各委员会的任务和职责,统一领导各部和各委员会的工作,并且领导不属于各部和各委员会的全国性的行政工作;
 (四)统一领导全国地方各级国家行政机关的工作,规定中央和省、自治区、直辖市的国家行政机关的职权的具体划分;
 (五)编制和执行国民经济和社会发展计划和国家预算;
 (六)领导和管理经济工作和城乡建设;
 (七)领导和管理教育、科学、文化、卫生、体育和计划生育工作;
 (八)领导和管理民政、公安、司法行政和监察等工作;
 (九)管理对外事务,同外国缔结条约和协定;
 (十)领导和管理国防建设事业;
 (十一)领导和管理民族事务,保障少数民族的平等权利和民族自治地方的自治权利;
 (十二)保护华侨的正当的权利和利益,保护归侨和侨眷的合法的权利和利益;
 (十三)改变或者撤销各部、各委员会发布的不适当的命令、指示和规章;
 (十四)改变或者撤销地方各级国家行政机关的不适当的决定和命令;
 (十五)批准省、自治区、直辖市的区域划分,批准自治州、县、自治县、市的建置和区域划分;
 (十六)依照法律规定决定省、自治区、直辖市的范围内部分地区进入紧急状态;
 (十七)审定行政机构的编制,依照法律规定任免、培训、考核和奖惩行政人员;
 (十八)全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会授予的其他职权。

 

第九十条. 国务院各部部长、各委员会主任负责本部门的工作;召集和主持部务会议或者委员会会议、委务会议,讨论决定本部门工作的重大问题。
各部、各委员会根据法律和国务院的行政法规、决定、命令,在本部门的权限内,发布命令、指示和规章。

 

第九十一条. 国务院设立审计机关,对国务院各部门和地方各级政府的财政收支,对国家的财政金融机构和企业事业组织的财务收支,进行审计监督。
审计机关在国务院总理领导下,依照法律规定独立行使审计监督权,不受其他行政机关、社会团体和个人的干涉。                                                                          

 

第九十二条. 国务院对全国人民代表大会负责并报告工作;在全国人民代表大会闭会期间,对全国人民代表大会常务委员会负责并报告工作。

 

第四节 中央军事委员会

 

第九十三条. 中华人民共和国中央军事委员会领导全国武装力量。
中央军事委员会由下列人员组成:
主席,
副主席若干人,
委员若干人。
中央军事委员会实行主席负责制。
中央军事委员会每届任期同全国人民代表大会每届任期相同。

 

第九十四条. 中央军事委员会主席对全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会负责。
第五节 地方各级人民代表大会和地方各级人民政府

 

第九十五条. 省、直辖市、县、市、市辖区、乡、民族乡、镇设立人民代表大会和人民政府。
地方各级人民代表大会和地方各级人民政府的组织由法律规定。
自治区、自治州、自治县设立自治机关。自治机关的组织和工作根据宪法第三

 

章第五节、第六节规定的基本原则由法律规定。

 

 

第九十六条. 地方各级人民代表大会是地方国家权力机关。
县级以上的地方各级人民代表大会设立常务委员会。

 

第九十七条. 省、直辖市、设区的市的人民代表大会代表由下一级的人民代表大会选举;县、不设区的市、市辖区、乡、民族乡、镇的人民代表大会代表由选民直接选举。
地方各级人民代表大会代表名额和代表产生办法由法律规定。

 

第九十八条. 地方各级人民代表大会每届任期五年。                                     

 

第九十九条. 地方各级人民代表大会在本行政区域内,保证宪法、法律、行政法规的遵守和执行;依照法律规定的权限,通过和发布决议,审查和决定地方的经济建设、文化建设和公共事业建设的计划。
县级以上的地方各级人民代表大会审查和批准本行政区域内的国民经济和社会发展计划、预算以及它们的执行情况的报告;有权改变或者撤销本级人民代表大会常务委员会不适当的决定。
民族乡的人民代表大会可以依照法律规定的权限采取适合民族特点的具体措施。

 

第一百条. 省、直辖市的人民代表大会和它们的常务委员会,在不同宪法、法律、行政法规相抵触的前提下,可以制定地方性法规,报全国人民代表大会常务委员会备案。

 

第一百零一条. 地方各级人民代表大会分别选举并且有权罢免本级人民政府的省长和副省长、市长和副市长、县长和副县长、区长和副区长、乡长和副乡长、镇长和副镇长。
县级以上的地方各级人民代表大会选举并且有权罢免本级人民法院院长和本级人民检察院检察长。选出或者罢免人民检察院检察长,须报上级人民检察院检察长提请该级人民代表大会常务委员会批准。

 

第一百零二条. 省、直辖市、设区的市的人民代表大会代表受原选举单位的监督;县、不设区的市、市辖区、乡、民族乡、镇的人民代表大会代表受选民的监督。
地方各级人民代表大会代表的选举单位和选民有权依照法律规定的程序罢免由他们选出的代表。

 

第一百零三条. 县级以上的地方各级人民代表大会常务委员会由主任、副主任若干人和委员若干人组成,对本级人民代表大会负责并报告工作。

县级以上的地方各级人民代表大会选举并有权罢免本级人民代表大会常务委员会的组成人员。
县级以上的地方各级人民代表大会常务委员会的组成人员不得担任国家行政机关、审判机关和检察机关的职务。

 

第一百零四条. 县级以上的地方各级人民代表大会常务委员会讨论、决定本行政区域内各方面工作的重大事项;监督本级人民政府、人民法院和人民检察院的工作;撤销本级人民政府的不适当的决定和命令;撤销下一级人民代表大会的不适当的决议;依照法律规定的权限决定国家机关工作人员的任免;在本级人民代表大会闭会期间,罢免和补选上一级人民代表大会的个别代表。

 

第一百零五条. 地方各级人民政府是地方各级国家权力机关的执行机关,是地方各级国家行政机关。
地方各级人民政府实行省长、市长、县长、区长、乡长、镇长负责制。

 

第一百零六条. 地方各级人民政府每届任期同本级人民代表大会每届任期相同。

 

第一百零七条. 县级以上地方各级人民政府依照法律规定的权限,管理本行政区域内的经济、教育、科学、文化、卫生、体育事业、城乡建设事业和财政、民政、公安、民族事务、司法行政、监察、计划生育等行政工作,发布决定和命令,任免、培训、考核和奖惩行政工作人员。
乡、民族乡、镇的人民政府执行本级人民代表大会的决议和上级国家行政机关的决定和命令,管理本行政区域内的行政工作。
省、直辖市的人民政府决定乡、民族乡、镇的建置和区域划分。

 

第一百零八条. 县级以上的地方各级人民政府领导所属各工作部门和下级人民政府的工作,有权改变或者撤销所属各工作部门和下级人民政府的不适当的决定。

 

第一百零九条. 县级以上的地方各级人民政府设立审计机关。地方各级审计机关依照法律规定独立行使审计监督权,对本级人民政府和上一级审计机关负责。

 

第一百一十条. 地方各级人民政府对本级人民代表大会负责并报告工作。县级以上的地方各级人民政府在本级人民代表大会闭会期间,对本级人民代表大会常务委员会负责并报告工作。
地方各级人民政府对上一级国家行政机关负责并报告工作。全国地方各级人民政府都是国务院统一领导下的国家行政机关,都服从国务院。

 

第一百一十一条. 城市和农村按居民居住地区设立的居民委员会或者村民委员会是基层群众性自治组织。居民委员会、村民委员会的主任、副主任和委员由居民选举。居民委员会、村民委员会同基层政权的相互关系由法律规定。
居民委员会、村民委员会设人民调解、治安保卫、公共卫生等委员会,办理本居住地区的公共事务和公益事业,调解民间纠纷,协助维护社会治安,并且向人民政府反映群众的意见、要求和提出建议。
第六节 民族自治地方的自治机关

 

第一百一十二条. 民族自治地方的自治机关是自治区、自治州、自治县的人民代表大会和人民政府。

 

第一百一十三条. 自治区、自治州、自治县的人民代表大会中,除实行区域自治的民族的代表外,其他居住在本行政区域内的民族也应当有适当名额的代表。
自治区、自治州、自治县的人民代表大会常务委员会中应当有实行区域自治的民族的公民担任主任或者副主任。

 

第一百一十四条. 自治区主席、自治州州长、自治县县长由实行区域自治的民族的公民担任。

 

第一百一十五条. 自治区、自治州、自治县的自治机关行使宪法第三章第五节规定的地方国家机关的职权,同时依照宪法、民族区域自治法和其他法律规定的权限行使自治权,根据本地方实际情况贯彻执行国家的法律、政策。

 

第一百一十六条. 民族自治地方的人民代表大会有权依照当地民族的政治、经济和文化的特点,制定自治条例和单行条例。自治区的自治条例和单行条例,报全国人民代表大会常务委员会批准后生效。自治州、自治县的自治条例和单行条例,报省或者自治区的人民代表大会常务委员会批准后生效,并报全国人民代表大会常务委员会备案。

 

第一百一十七条. 民族自治地方的自治机关有管理地方财政的自治权。凡是依照国家财政体制属于民族自治地方的财政收入,都应当由民族自治地方的自治机关自主地安排使用。

 

第一百一十八条. 民族自治地方的自治机关在国家计划的指导下,自主地安排和管理地方性的经济建设事业。
国家在民族自治地方开发资源、建设企业的时候,应当照顾民族自治地方的利益。

 

第一百一十九条. 民族自治地方的自治机关自主地管理本地方的教育、科学、文化、卫生、体育事业,保护和整理民族的文化遗产,发展和繁荣民族文化。

 

第一百二十条. 民族自治地方的自治机关依照国家的军事制度和当地的实际需要,经国务院批准,可以组织本地方维护社会治安的公安部队。

 

第一百二十一条. 民族自治地方的自治机关在执行职务的时候,依照本民族自治地方自治条例的规定,使用当地通用的一种或者几种语言文字。

 

第一百二十二条. 国家从财政、物资、技术等方面帮助各少数民族加速发展经济建设和文化建设事业。
国家帮助民族自治地方从当地民族中大量培养各级干部、各种专业人才和技术工人。

 

第七节 人民法院和人民检察院

 

第一百二十三条. 中华人民共和国人民法院是国家的审判机关。

 

第一百二十四条. 中华人民共和国设立最高人民法院、地方各级人民法院和军事法院等专门人民法院。
最高人民法院院长每届任期同全国人民代表大会每届任期相同,连续任职不得超过两届。
人民法院的组织由法律规定。

 

第一百二十五条. 人民法院审理案件,除法律规定的特别情况外,
一律公开进行。被告人有权获得辩护。

 

第一百二十六条. 人民法院依照法律规定独立行使审判权,不受行政机关、社会团体和个人的干涉。

 

第一百二十七条. 最高人民法院是最高审判机关。
最高人民法院监督地方各级人民法院和专门人民法院的审判工作,上级人民法院监督下级人民法院的审判工作。

 

第一百二十八条. 最高人民法院对全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会负责。地方各级人民法院对产生它的国家权力机关负责。

 

第一百二十九条. 中华人民共和国人民检察院是国家的法律监督机关。

 

第一百三十条. 中华人民共和国设立最高人民检察院、地方各级人民检察院和军事检察院等专门人民检察院。
最高人民检察院检察长每届任期同全国人民代表大会每届任期相同,连续任职不得超过两届。
人民检察院的组织由法律规定。

 

第一百三十一条. 人民检察院依照法律规定独立行使检察权,不受行政机关、社会团体和个人的干涉。

 

第一百三十二条. 最高人民检察院是最高检察机关。
最高人民检察院领导地方各级人民检察院和专门人民检察院的工作,上级人民检察院领导下级人民检察院的工作。

 

第一百三十三条. 最高人民检察院对全国人民代表大会和全国人民代表大会常务委员会负责。地方各级人民检察院对产生它的国家权力机关和上级人民检察院负责。

 

第一百三十四条. 各民族公民都有用本民族语言文字进行诉讼的权利。人民法院和人民检察院对于不通晓当地通用的语言文字的诉讼参与人,应当为他们翻译。
在少数民族聚居或者多民族共同居住的地区,应当用当地通用的语言进行审理;起诉书、判决书、布告和其他文书应当根据实际需要使用当地通用的一种或者几种文字。

 

第一百三十五条. 人民法院、人民检察院和公安机关办理刑事案件,应当分工负责,互相配合,互相制约,以保证准确有效地执行法律。   

 

第四章 国旗、国歌、国徽、首都

 

第一百三十六条. 中华人民共和国国旗是五星红旗。
中华人民共和国国歌是《义勇军进行曲》。

 

第一百三十七条. 中华人民共和国国徽,中间是五星照耀下的天安门,周围是谷穗和齿轮。

 

第一百三十八条. 中华人民共和国首都是北京。

Trascina file per caricare
Trascina file per caricare
Trascina file per caricare
Print Friendly, PDF & Email